Shiloh, la figlia di Angelina Jolie e Brad Pitt è al centro della polemica. Tutti l’abbiamo vista vestita e pettinata come un maschietto, con il supporto dei genitori. Ma la decisione presa sulla piccola di soli 11 anni sta facendo molto discutere


 

La famiglia di Angelina Jolie e di Brad Pitt ha sempre attirato molto l’attenzione: belli, famosi, innamorati. Caratteristiche che li hanno resi agli occhi del mondo intero quasi esseri ultraterreni: semidei. Tanto che quando il divo di Hollywood ha vestito i panni di Achille in Troy, sembrava la reincarnazione dell’eroe omerico in tutto e per tutto. Ma la realtà supera la finzione e la coppia alla fine della fiera è sembrata molto più simile alla storia raccontata in Mr. & Mrs. Smith, il film che li ha fatti conoscere e innamorare. Quindi il sogno ‘tutti insieme appassionatamente’ si è infranto sotto il peso delle debolezze umane. Le lotte per l’affidamento dei sei figli sembrano essersi placate negli ultimi tempi e, grazie al compleanno della figlia Shiloh che ha compiuto 11 anni, la famiglia si è riunita. Ma proprio in queste ore la festeggiata sta attirando su di sé molte attenzioni. Capelli portati sempre molto corti, vestiti da maschietto e il soprannome ‘John’ della primogenita naturale della coppia hanno sempre lasciato interdetti. I genitori non hanno mai nascosto, né tanto meno ostacolato, la natura mascolina dell’11enne, ma adesso è stato fatto un passo ulteriore. (Continua a leggere dopo la foto)



Secondo l’agenzia di stampa francese AFP (come riportato dal mensile Elle), mamma Angelina e papà Brad avrebbero acconsentito ufficialmente e così Shiloh comincerà presto il trattamento ormonale per non diventare mai una donna, un processo che rallenta il processo biologico attraverso il quale il suo corpo da bambina possa arrivare allo stadio di una donna adulta. Quindi i due ex hanno deciso di continuare a supportare il percorso di vita della figlia, anche in questo genere di scelte. L’opinione pubblica americana, come c’era da immaginarsi, si è spaccata in due: pesante o assente. La scelta di iniziare un processo così delicato su una bambina di 11 anni non lascerà Angelina Jolie fuori dagli editoriali dei giornalisti più conservatori vicini a Trump. (Continua a leggere dopo le foto) 



 

????

Un post condiviso da Angelina Jolie (@angelinajolieofficial) in data:

 

Ma la piccola Shiloh ha sempre avuto le idee chiare. A 8 anni ha chiesto alla mamma la salopette, alla premiere di Unbroken nel 2014 si era presentata in giacca, cravatta e pantalone neri, esattamente come i fratelli maschi, con i capelli cortissimi tirati indietro con il gel. “Io non forzerò mai nessuno dei miei figli a essere ciò che non è. Io e Brad la lasceremo sempre libera e rispetteremo le sue scelte”, aveva detto Angelina. Nel 2017 la sua natura di mamma open mind (oltre che ambasciatrice Onu) si riconferma a pieno titolo. Ora si attendono i riscontri dell’opinione pubblica, che comunque per lei non sono mai contati troppo.

Ti potrebbe interessare anche: “Prego…”. Brad Pitt, toccata e fuga a Venezia. L’attore vola in laguna per un tour culturale, ma quando arriva in albergo l’amara sorpresa (per lui e per il receptionist che se l’è trovato davanti)