”L’ho fatto perché voglio assomigliare a lei”. È ‘Melania Trump Makeover’ mania: tutte dal chirurgo plastico per cercare di avere gli stessi lineamenti della first lady americana. La storia di Claudia e le foto del suo ”nuovissimo” volto


 

Non più come Ivanka, figlia prediletta del presidente statunitense, Donald Trump. Ora le americane vogliono assomigliare a Melania Trump. È questa la nuova tendenza che ha preso piede negli Stati Uniti, dove molte donne si rivolgono al chirurgo plastico per cercare di avere gli stessi lineamenti della first lady americana. Fantascienza? Non esattamente, visto che il crescente numero di richieste per avere gli stessi zigomi, la stessa bocca o il seno dell’ex modella slovena ha spinto il chirurgo texano Franklin Rose a ideare la formula ‘Melania Makeover’, una serie di operazioni chirurgiche dedicate a chi è pronta a tutto pur di assomigliare a lady Trump. Come Claudia Sierra, una delle tante pazienti che si sono rivolte a Rose con la speranza di trasformarsi in Melania. La donna, mamma di due bambini, considera la first lady “la sua ispirazione”. “Melania per me incarna potere e forza – ha rivelato a ‘Inside Edition’ – Lei è la nostra first lady e non vedo l’ora di somigliarle sempre più. Voglio sentirmi come la first lady che so di avere dentro”. Tra gli interventi ai quali si è sottoposta Claudia rientrano riduzione del seno, rinoplastica, liposuzione e lifting. (Continua a leggere dopo la foto)









Il dottore di Houston Franklin Rose ha spiegato che recentemente sono aumentate moltissimo le pazienti che vogliono assomigliare a Melania. E se prima il desiderio proibito era quello di diventare come Ivanka, la figlia prediletta di Donald Trump, ora la first daughter è passata in secondo piano al cospetto dell’ex modella slovena. “Tante donne sono venute da me per assomigliare a Ivanka – ha detto Rose – quindi non mi stupisco che ora vogliano diventare come Melania, che è semplicemente meravigliosa”. Il suo percorso sarà anche al centro di una puntata di uno show televisivo e si chiamerà ‘Melania in the Making’. La moglie del presidente americano è comunque apprezzata molto anche fuori dagli Usa. (Continua a leggere dopo la foto)








 

“Di Trump mi piace la moglie, per la bellezza, lo stile e il fascino”, ha dichiarato pochi giorni fa l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nell’intervista realizzata da David Parenzo in onda oggi a L’Aria che tira, su La7. Memorabili, tanto per citare una delle ultime, gli abiti e gli accessori indossati al G7 di Taormina. Eleganti, di tendenza ma non esagerati. Reduce dal weekend a Camp David con il figlio Barron, la ex modella di origini slovene ma naturalizzata americana torna nel suo ruolo di first lady accanto al marito Donald. E non sbaglia un colpo nemmeno l’ultima volta che è comparsa davanti ai flash, durante la visita del presidente di Panama Juan Carlos Varela e sua moglie Lorenza Castillo.

“Ma avete visto? Assurdo…”. E anche al G7 di Taormina tutti gli occhi puntati su Melania Trump. È quel particolare (non proprio piccolo) sul suo corpo a dividere presenti e commentatori tra “Wow!” e “Non doveva farlo”. Giudicate

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it