Donne e sesso, belle novità: ecco cosa (purtroppo per voi) non sapete ancora…


 

A 40 anni comincia una nuova vita, soprattutto tra le lenzuola. Lo rivela una nuova ricerca della University of California di San Diego, secondo cui il sesso a quell’età migliora, soprattutto per le donne, che sono più a proprio agio nel loro corpo. A 40 anni, infatti, hanno fatto esperienza, si conoscono, hanno superato il dolore del parto, hanno compreso quanta resistenza fisica abbiano e hanno imparato ad apprezzarsi e tutto questo, a letto, paga.

(Continua a leggere dopo la foto)








Anche i ginecologi confermano che le donne che conoscono i loro bisogni, sanno che non sempre riusciranno a provare un orgasmo durante il rapporto e che devono usare la stimolazione clitoridea o il vibratore. A 40 anni, le donne, sono più in pace con se stesse e con il proprio corpo, non hanno più le paranoie per la cellulite e se sono mamme, hanno superato la fase che ammazza l’amore sotto le lenzuola, quando cioè i bambini sono piccoli e magari dormono nel lettone. Senza contare l’impennata ormonale: è il momento in cui si attraversa la perimenopausa, cioè la transizione menopausale, il livello di testosterone resta invariato ma l’eccitazione può dunque essere maggiore.

Secondo una ricerca texana del 2010 le donne tra i 18 e i 26 anni, dunque quelle che vivono nel periodo di alta fertilità, hanno fantasie sessuali meno frequenti e meno intense di quelle tra i 27 e i 45 anni. Va aggiunto, poi, che in questa fase della vita, spesso si è nuovamente single. Stando ai dati del censimento statunitense, il 62% delle donne fra i 45 e i 54 anni sono attualmente sposate, il 3% è costituito da vedove, il 19% da divorziate, il 4% da separate. E, è noto a tutti, una volta abbandonata la monogamia, subentra il desiderio di riscoprire la sessualità.

Potrebbe anche interessarti: Come gestire il proprio profilo Facebook quando hai 40 anni




Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it