“Lui si metteva in ginocchio ed ecco lei cosa gli faceva”. L’indiscrezione su Carlo e Diana fa tremare la Casa reale. Una rivelazione che lascia tutti senza parole: cosa succedeva nelle loro stanze e quelle strane abitudini della principessa del Galles


Era il 29 luglio del 1981, quando nella cattedrale di St. Paul, a Londra, una timida Diana Spencer, in un abito in taffetà e seta, color avorio, impreziosito da antichi pizzi e da uno strascico lungo sette metri, camminava lungo la navata per incontrare il suo futuro marito: il principe Charles Philip Arthur George, erede al trono della Gran Bretagna. A guardarli, oltre 750 milioni di telespettatori in mondovisione e 600mila sudditi accorsi nelle strade di Londra. Quella che all’epoca sembrava la fiaba che tutte le donne sognano, ben presto si è trasformata in una burrascosa relazione fatta di amanti, segreti, bugie e conclusa con un divorzio.

Il matrimonio tra Carlo e Diana è stato ”architettato” dalla famiglia reale e, adesso, a raccontare questo retroscena è la biografa reale Sally Bedell Smith, con il libro intitolato “Principe Carlo: le passioni e i paradossi di una vita improbabile”. All’origine di tutto ci fu una lettera inviata dal padre Filippo al principe Carlo, con la quale obbligò il figlio a fare la proposta a Lady D, poiché era in ballo la sua reputazione. Il Daily Mail ha raccontato in esclusiva qualche anticipazione, ricostruendo la sfortunata l’unione tra tra i due. Carlo, innamorato da sempre di un’altra donna, Camilla, osteggiata dalla famiglia perché non abbastanza casta, ha dovuto aspettare il 9 aprile del 2005 per coronare il loro sogno d’amore. (Continua a leggere dopo la foto) 







Secondo l’autrice Bledell Smith, Diana aveva delle abitudine molto strane e quasi costantemente denigrava il marito. La principessa era solita schernire Carlo, dicendogli che non sarebbe mai diventato re, sapendo di ferirlo con questa affermazione. Ma a scioccare i sudditi è un’altra affermazione della biografa. La Smith sostiene che Diana era solita colpirlo in testa quando la notte si inginocchiava accanto al letto per pregare e, nonostante le richieste del marito, continuava rimproverarlo e a gridargli contro durante la preghiera. Nel libro la regina Elisabetta e il principe Filippo sono i genitori intransigenti, che costringono il figlio a una vita infelice in nome della tradizione reale.

Lady Diana è una donna vittima delle sue paranoie e dei suoi problemi psicologici, ingestibile e scontrosa con il marito. Carlo un uomo senza polso e carisma, soggiogato dall’amore per l’amante di sempre, Camilla Parker Bowels. Camilla sposò Andrew Parker Bowles, senza mai interrompere i contatti con il principe, e a quel punto le convenzioni dell’epoca misero un muro tra loro: la principessa doveva essere vergine o perlomeno apparire tale e il passato della signora Parker Bowles risultava troppo ingombrante. (Continua a leggere dopo le foto) 





 

Filippo, preoccupato per la reputazione del figlio, inviò la lettera che avrebbe portato poco più tardi alla celebrazione delle nozze con Diana Spencer e alla ”rottura”, seppur apparente, con la Parker Bowles. “Non avevano connessioni intellettuali, amici comuni, interessi comuni e nessuna esperienza di vita condivisa. Pesava il divario d’età”, scrive Bledell Smith. Camilla invece era tutto ciò che Diana non avrebbe mai potuto essere, lei ne era cosciente e quella consapevolezza alimentò gelosie, paranoie, autolesionismo e bulimia.

”A una settimana dal matrimonio – si legge sul Mail – scoppiò in lacrime durante una partita di polo ed era così depressa nella tenuta in Scozia della famiglia reale che si tagliò con schegge di vetro di fronte a Carlo. Diana si sarebbe inoltre buttata giù dalle scale quando era incinta di tre mesi, per attirare l’attenzione del marito. A lui mancava il temperamento per aiutarla realmente. Nel tentativo di mantenere salde le reputazioni, il matrimonio represse entrambi i coniugi, sino all’inevitabile scoppio con lo scandalo”. Nel 1992 il primo ministro britannico John Mayor annunciò la loro separazione, formalizzata definitivamente nel ’96. nel 2005 Carlo e Camilla si sono sposati.

Per anni è stato considerato la ‘’pecora nera’’ della famiglia reale. Harry, il figlio ribelle di Carlo e Diana, e la confessione spiazzante: ‘’Ecco cosa mi manca per essere davvero felice…’’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it