Turiste a Dubai? Tranquille! Il governo vi regala una tunica nera per coprire tutto il corpo…


 

Il comune di Dubai sta offrendo abaya alle turiste e a chi si reca in edifici governativi in modo che possano rispettare il codice di abbigliamento islamico in vigore negli Emirati. Lo riferisce il quotidiano Khaleej Times, spiegando che la decisione di mettere a disposizione delle straniere il lungo camice nero che copre interamente il corpo della donna e che viene indossato nei Paesi del Golfo segue le ”molte lamentele sulle abitudini discinte di molte”. Il provvedimento riguarderà tutte coloro che si recheranno in edifici governativi o commerciali di Dubai. ”In base al ‘Codice di condotta di Dubai’ pubblicato sul sito Internet del comune, tutti coloro che visitano edifici governativi e commerciali di Dubai dovranno rispettare il codice di abbigliamento. L’accesso agli edifici ufficiali e commerciali di Dubai potrà essere negato se l’abbigliamento verrà giudicato inappropriato”, spiega il Khaleej Times. Il codice sulla decenza afferma inoltre che ”in tutti gli altri luoghi pubblici come strade, centri commerciali e ristoranti, i pantaloncini e le gonne devono essere di lunghezza appropriata. Inoltre, i vestiti non devono mostrare in modo indecente parti del corpo, non devono essere trasparenti o riportare immagini e slogan osceni o offensivi”. Un funzionario del comune di Dubai ha detto al Khaleej Times a condizione di anonimato che c’erano state molte lamentele e per questo l’amminstrazione municipale ha deciso di offrire le abaya alle donne ”che non sono sensibili alla cultura degli Emirati” e non seguono il codice di abbigliamento. ”Non immaginate che tipo di vestiti indossano le donne quando ci fanno visita – ha detto – abbiamo avuto diverse lamentele da parte sia maschile sia femminile circa modi indecenti di vestire di molte donne. Anche da alcuni europei”, ha aggiunto il funzionario, spiegando che non ci sono state ”esitazioni” da parte delle visitatrici nell’indossare l’abaya. ”Alcune donne si sono scattate selfie e altre hanno chiesto di poterla portare a casa”, ha detto. Il funzionario ha quindi spiegato che le abaya a disposizione del comune di Dubai vengono lavate tutti i giorni nel rispetto delle norme igieniche. Un altro funzionario ha detto che alcuni enti governativi, come i tribunali di Dubai, stanno già fornendo lo stesso servizio e altri sono pronti a seguire l’esempio.

Caffeina news by AdnKronos

www.adnkronos.com








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it