”Ora Carrie riposa qui”. Addio principessa Leila. Tante le star che hanno voluto salutare uno dei volti di Star Wars, ma a saltare agli occhi è stato quel bizzarro contenitore che teneva in mano il fratello


 

Hollywood saluta la principessa Leila. Una cerimonia intima e privata, solo per i familiari e gli amici di una vita. L’ultimo saluto a Carrie Fisher, scomparsa a 60 anni dopo un attacco cardiaco, è stato nella sua casa di Beverly Hills. I funerali della Fisher e della madre Debbie Reynolds, scomparsa 24 ore dopo stroncata da un ictus mentre si trovava nell’abitazione del figlio Todd Fisher per discutere i dettagli delle esequie, si sono svolti giovedì. Sono state tante le star di Hollywood che hanno voluto rendere omaggio all’interprete della principessa Leia a partire da Meryl Streep, che interpretò il film “Cartoline dall’inferno” tratto dall’autobiografia di Carrie Fisher. A rendere omaggio alle due donne anche Meg Ryan, con cui Carrie aveva diviso il set di “Harry ti presento Sally”, e Gwyneth Paltrow. Non poteva mancare anche il papà di Star Wars e amico George Lucas, visibilmente commosso come gran parte dei presenti. (Continua a leggere dopo la foto)







A saltare agli occhi è stato il contenitore dove le ceneri di Carrie Fisher sono state conservate. I paparazzi che si erano posizionati su una collinetta per immortalare la funzione, hanno fotografato il fratello Todd tenere in mano una grossa urna a forma di pillola di Prozac. Quella che ormai era conosciuta come la principessa Leila è stata cremata e i suoi resti posizionati, come poi ha spiegato il fratello, in quello che era “l’oggetto preferito di Carrie”. “L’aveva comprata molti anni fa – ha spiegato – la adorava, e abbiamo pensato che fosse il posto in cui avrebbe voluto essere messa”.

(Continua a leggere dopo le foto)






 

Oltre ai familiari, presenti 125 ospiti, tra cui Penny Marshall, Meg Ryan, George Lucas e Gwyneth Paltrow. Il menu della cena è stato quello che Carrie serviva normalmente ai suoi amici: pollo fritto, cavolo nero e pane di mais. ”Le sole cose che mancavano erano Carrie e mamma Debbi”, ha raccontato un amico, ”Debbie di solito si sedeva in un angolo, e tutti andavano a salutarla. Carrie invece sarebbe andata in giro a piedi nudi con una lattina di Coca-Cola in mano, assicurandosi che tutti stavano trascorrendo una buona serata”.

“La Principessa Leila non può certo morire così”. A poche ore dalla scomparsa di Carrie Fisher, che ha gettato nello sconforto i suoi tantissimi fan sparsi per il mondo, ecco arrivare la notizia a sorpresa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it