Non solo il “coso”: come maneggiare gli attributi di un uomo (per farlo eccitare il triplo)


Parliamo di rapporti intimi (tanto per cambiare, ma in fondo, siamo oneste, ci migliorano la vita e quindi ne vale la pena): quando lo fai con il tuo uomo spesso ti concentri solo sul suo coso, in realtà anche i suoi attributi vanno tenuti in considerazione… Tranquilla, non sei la sola che finora non li ha filati. Il motivo? Non sai come maneggiarli… Perché devi farlo? Perché gli attributi sono fonte di piacere per lui e, se li tocchi nel modo giusto, possono aumentare la sua eccitazione. Ecco cosa fare con “loro”.

(Continua a leggere dopo la foto)






1) Comincia lentamente. Ogni maschio, in quella zona, ha una sensibilità diversa: c’è chi preferisce essere toccato in modo più forte, chi preferisce il tocco delicato… Per valutare la sua sensibilità, prendili in una mano e con l’altra accarezza “Jimmy”. Poi, col palmo della mano massaggia la parte inferiore degli attributi con movimenti lenti e circolari, aumentando man mano la pressione. Chiedigli com’è, così impari a conoscere la sua soglia di sensibilità.

2) Scopri il suo punto segreto. Guarda bene la zona in questione: noteria che nella parte centrale c’è una giuntura che arriva fino alla base d Jimmy. Lungo questa linea ci sono tantissime terminazioni nervose. Quindi, se lo tocchi lì gli darai sensazioni pazzesche. Se tocchi questa giuntura, anche con la bocca, a lui piacerà assai.

3) Usa le mani. Cioè tienili in mano, specie quando lo bacio lì. Se lo fai, capirai perché avresti dovuto farlo sempre…






4) Usa anche la bocca, usando la parte piatta della lingua e la punta.

5) Non lasciare nulla al caso e usa pure le unghie… Se lo fai da una parte all’altra e poi su e giù, gli farai venire i brividi visto che stimolerai le sue terminazioni nervose. Se poi alterni unghie e polpastrelli, fai Bingo.

6) Controlla il suo piacere. Quando sta per raggiungere il momento clou, i suoi muscoli si contraggono involontariamente e sollevano leggermente i “cosi”. Se li abbassi delicatamente prendendoli per la base, prolungherai il suo nirvana.

7) E poi freddo! Alla fine del rapporto, i “cosi” saranno surriscaldati. Ecco perché dovrai tenere un bicchiere d’acqua fredda sul comodino che, alla fine di tutto, ti servirà così: bevi un goccio di acqua, rinfrescati la bocca, poi sfiora con le labbra i “cosi” e rinfresca pure loro. Se fai una cosa simile, molto presto (davvero molto presto) sarà pronto per il bis…

Leggi anche: Capiamo gli uomini: 8 segreti tra lui e il suo “coso” che avresti voluto sapere prima

Eros, che forma ha il suo “Coso”? Se è fatto così, potrebbero essere guai (per lui e per te)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it