Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Perché negli altri paesi non esiste il bidet? La risposta è sorprendente

  • Costume
Bidet Perché Negli Altri Paesi Non Lo Usano

In Italia il bidet è praticamente in tutte le nostre case, ma perché negli altri paesi non lo usano? Questa la domanda ricorrente che molti si sono fatti e adesso sarebbe finalmente uscita fuori la risposta più plausibile. Questo sanitario è molto usato dai connazionali, cosa che invece non fanno le persone che vivono all’estero. E gli stessi italiani si sono accorti di tutto questo, nel momento in cui hanno deciso di organizzare dei viaggi nelle nazioni straniere.

Se da noi è insostituibile, il bidet non è una priorità per gli altri. E si è scoperto perché gli altri paesi non lo usano e in particolare in Francia, nonostante la sua invenzione sia avvenuta proprio nella nazione transalpina. Ad occuparsi di questo particolare argomento è stato il sito Tvzap, che ha riferito le motivazioni per le quali non lo troviamo nelle strutture alberghiere estere e neanche nella maggioranza delle case private.

Leggi anche: Salute della vagina, 7 errori (gravi) che commettiamo tutte quando facciamo il bidet

Bidet Perché Negi Altri Paesi Non Lo Usano


Bidet, perché negli altri paesi non lo usano: il motivo

Dunque, nella nostra Penisola è un sanitario molto importante presente nelle nostre abitazioni, ma il bidet è tutt’altro che imprescindibile altrove. E il perché non lo usano negli altri paesi e in primis in Francia è stato svelato definitivamente. Se per noi lavarsi i piedi e le parti intime nel bidet è quasi una cosa naturale, per gli altri è molto insolito. E bisogna andare molto indietro nel tempo per capire il motivo della sua assenza nelle case estere.

Bidet Perché Non Lo Usano Negli Altri Paesi

Tra il XVII e l’XVIII secolo ci fu l’invenzione del bidet nel territorio francese, ma vennero usati nelle case a luci rosse per permettere alle prostitute di lavarsi prima e dopo i rapporti intimi con i clienti. E quindi fu visto sin dall’inizio come un ‘simbolo del degrado‘. Invece la regina di Napoli, Maria Carolina d’Asburgo-Lorena, lo ritenne fondamentale e da lì in poi si diffuse il suo utilizzo in Italia e non a caso ancora oggi è parecchio utilizzato.

Anche negli Usa e in Canada il mancato utilizzo è per le stesse motivazioni dei francesi, a causa della sua presenza nei bordelli. Invece è comunque usato in Portogallo, Spagna e nei paesi dell’America Latina come l’Argentina. E in Oriente è presente con successo anche in Giappone.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004