Pensavi che a letto fosse una forza della natura, invece è una mosceria pazzesca. Uffa! Se lui non fa nulla per cambiare le cose, fallo tu. Basta sciogliere questa cosina sotto la lingua

 

È finita l’epoca delle figuracce a letto. Ormai è arrivata una nuova soluzione per tutti gli uomini che hanno problemi di disfunzione erettile. Una buona notizia anche per le donne, perché, diciamolo, fare sempre finta che non ci sia problema, che ‘’può capitare’’; che ‘’tranquillo, tanto neanche io avevo voglia’’ è una rottura. Non per screditare o per mortificare, per carità, però non si può neanche fare come se il problema non sussistesse. Perché il problema sussiste eccome. Ma allora questa soluzione qual è? Semplice, il francobollo dell’amore. Ovvero? Si tratta proprio di un piccolo francobollo che si mette sotto la lingua e agisce dopo 15-20 minuti. E quale sarebbe la sua funzione? Eviterebbe le brutte figure a letto. Ma, scusate, non esisteva già un farmaco del genere? Sì, ma questo francobollo è diverso perché si assorbe più rapidamente, non deve essere preso a digiuno e si “nasconde” più facilmente. Così le donne non “sgamano”. La buona notizia? È già in farmacia (dal 22 maggio 2017). Continua a leggere dopo la foto


Ma è davvero un francobollo? In realtà si tratta di una piccola pellicola rettangolare che contiene “la molecola sildenafil con vari dosaggi da 25, 50, 75 e 100 milligrammi. Si tratta di una sorta di cerotto che messo sotto la lingua si scioglie in bocca e fa effetto dopo in 15-20 minuti – ha spiegato all’AdnKronos Gabriele Antonini, urologo-andrologo di Roma – La differenza con le vecchie ‘pillole dell’amore’ è che in questa nuova formulazione è più rapido l’assorbimento, non c’è bisogno di prenderla a digiuno e vista la sottigliezza si può nascondere ovunque. Anche per questo ‘cerotto’ speciale però serve la prescrizione del medico”. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}

Sono farmaci che “aumentano la vasodilatazione locale – ha precisato il medico – e permettono di avere una erezione in tutti quei soggetti che hanno un deficit”. Ma quanti italiani sono colpiti dalla disfunzione erettile? Secondo gli ultimi dati della Società italiana di urologia (Siu), il 30% dei maschi italiani è affetto da disturbi sessuali (il 15,5% disfunzione erettile, il 7,5% eiaculazione precoce, il 7,6% calo della libido) e patologie testicolari. Secondo Paolo Mariano Pagano, farmacia Colle Oppio di Roma, l’atteggiamento degli uomini nei confronti di questi farmaci “è cambiato – ha osservato – forse qualche anno fa era più timidi nel richiederli. Oggi per molti non dico che è come chiedere una aspirina ma siamo lì”.

Leggi anche: Orgasmo da estasi. Conosci il il Rimming? Qualcuno lo ritiene scandaloso, altri dicono che è pericoloso, ma chi lo ha provato sul serio, al solo pensiero ancora gode. Ti sembra impossibile, pensi capiti solo alle altre e invece puoi farlo anche tu

 

 

Pubblicato il alle ore 14:41 Ultima modifica il alle ore 16:01