Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

La vita sessuale delle donne mature “vale” meno, parola di giudice

Se sei femmina, hai superato i 50 e magari hai anche dei figli, non è poi così grave se non puoi più fare sesso.  Ne sono convinti i giudici portoghesi chiamati a decidere il risarcimento per un delicato caso di malasanità. Maria (nome di fantasia) è un’ex donna delle pulizie che nel 1995, su consiglio del suo medico, si sottopone a un intervento ginecologico in una clinica di Lisbona. Qualcosa, però, va storto durante l’operazione: da quel momento diventa incontinente e prova dolori fortssimi durante i rapporti sessuali.(continua dopo la foto)


Maria inizia quindi una battaglia legale, grazie alla quale dopo diversi anni le viene assegnato in primo grado un risarcimento di 172 mila euro. La clinica presenta però ricorso e la Corte suprema amministrativa riduce la quantificazione del danno a 111.000 euro. Uno sconto dovuto, scrivono i giudici, perché al momento dell’operazione la donna “era già madre di due figli e aveva 50 anni, età in cui il sesso per una donna non ha la stessa importanza di quando si è giovani”. (continua dopo la foto)

Il caso ha scatenato in Portogallo un vivace dibattito sulla percezione della sessualità delle donne non più giovani. Secondo João Gama, professore di diritto all’Università cattolica di Lisbona, sulla sentenza ha pesato un pregiudizio sessista e sociale, visto che la stessa corte ha risarcito molto più generosamente un ricco e maturo signore a cui i medici avevano tolto per sbaglio la prostata: “Credo che i giudici valorizzano la vita sessuale degli anziani solo se sono ricchi e maschi”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004