È il tipo di famiglia più strana che esista! In Italia è addirittura reato. Ma non immaginerete mai quale è la verità. Rimarrete sconvolti. E voi conoscete qualcuno che lo fa?

 

Hanno fino a quattro mogli. Lo consente il Corano. Essendo un precettore religioso, supera i confini nazionali. E arriva pure in Italia. Dove i matrimoni poligamici non sono ammessi. Anzi sono un reato. Eppure esistono. Per effetto dell’immigrazione in particolare da paesi islamici. Nel nostro paese un fenomeno più esteso di quanto non s’immagini. Anche se numeri ufficiali non ce ne sono, Il Messaggero arriva a contarne almeno ventimila. La poligamia è entrata in Italia e nel resto d’Europa. Secondo il Gatestone Institute, in Gran Bretagna a oggi ci sarebbero almeno ventimila unioni poligamiche.

Addirittura lo stesso numero la Francia lo aveva già raggiunto nel 2006. Non meno importanti, i numeri italiani. Nel 2009 si calcola che fossero circa settemila le unioni con più mogli accertate.


{loadposition intext}

(Continua a leggere dopo la foto) 

Tuttavia, secondo le stime del Centro Averroè, confermate da Acmid-Donna (Associazione donne marocchine in Italia), sono salite a 14.500 nel 2013. E nel giro di tre anni ancora aumentate. Si è arrivati a toccare le ventimila di oggi. Sempre basandosi su stime. Dati ufficiali, infatti, non esistono. Questo genere di matrimoni, un marito con più mogli, in base alla legge italiana, rappresentano un reato.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Tuttavia esistono nei fatti, perché le unioni celebrate in moschea non devono necessariamente essere registrate civilmente. Valide a tutti gli effetti per i musulmani, non lo sono per lo Stato italiano che vede solo le nozze registrate in comune.

(Continua a leggere dopo la foto) 

A questi casi, poi si devono aggiungere i matrimoni temporanei. Si tratta di un istituto della legge islamica secondo cui può esserci un’unione segreta tra i coniugi davanti a testimoni e notaio. Limitata nel tempo. Poi c’è chi non vuol far conoscere la propria poligamia. In particolare tra gli italiani convertiti. Erano circa 70mila secondo l’Ucoii nel 2012. In crescita mediamente ogni anno di quattromila, oggi arrivano a toccare gli 85mila.

Ti potrebbe interessare anche:  “Perdonami vorrei che avessi una vera famiglia… È tutta colpa nostra”. Sono le commoventi parole di un padre separato dalla sua bambina. Ma è proprio l’ex moglie, in passato ballerina di Amici, a non volerne più sapere

Pubblicato il alle ore 10:58 Ultima modifica il alle ore 11:30