Cinema in lutto, se ne va un pezzo di storia. Una carriera lunga, ricca di premi e film di grande successo

Lutto nel mondo del cinema. Il grande attore è morto, all’età di 91 anni, nella sua casa in Connecticut. Nato a Toronto il 13 dicembre 1929 il giovane attore shakesperiano si avvicinò al cinema nella seconda metà degli anni cinquanta, interpretando ruoli minori. Raggiunse il grande successo con l’interpretazione del capitano Von Trapp in Tutti insieme appassionatamente, film musicale del 1965 diretto da Robert Wise e tratto dalla celebre commedia musicale teatrale The Sound of Music di Rodgers e Hammerstein, a sua volta ispirata a La famiglia Trapp (The Story of the Trapp Family Singers), romanzo autobiografico di Maria Augusta von Trapp.

Nel 2012 è stato premiato con l’Oscar al miglior attore non protagonista per Beginners, dopo essere già stato candidato nel 2010 per The Last Station. È stato l’interprete più anziano ad aver ricevuto la statuetta. Inoltre ha vinto tre Emmy Award, due Tony Award, un Golden Globe, uno Screen Actors Guild Award e un BAFTA Award. Nel 1968 venne insignito dell’Ordine del Canada, riconoscimento concesso ai cittadini canadesi distintisi nel mondo. (Continua a leggere dopo la foto)


Nel 1964 Christopher Plummer veste i panni di Commodo al fianco di Sophia Loren in “La caduta dell’impero romano”. Nel 1977 recita insieme a Ernest Borgnine e Laurence Olivier, fu diretto da Franco Zeffirelli in “Gesù di Nazareth”. Pur continuando a lavorare regolarmente, negli anni ’80 e ’90 il profilo delle sue parti si era abbassato. Nel 1983 ha recitato nella parte dell’Arcivescovo nella miniserie-scandalo “Uccelli di Rovo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Dopo un’apparizione nella sitcom I Robinson, fu accanto a Vanessa Redgrave in E Caterina… regnò (1991) e Il segreto (1992). Nel 1991 ebbe il ruolo dell’antagonista Chang nel sesto film di Star Trek. Fu diretto da Spike Lee in Malcolm X (1992) e poi in Inside Man (2006), entrambi con Denzel Washington. Dopo Wolf – La belva è fuori (1994) con Jack Nicholson e Michelle Pfeiffer, venne diretto da Terry Gilliam in L’esercito delle 12 scimmie (1995), accanto a Bruce Willis e Brad Pitt. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Nel 2017 rimpiazzò Kevin Spacey, a seguito dello scandalo sessuale a carico di quest’ultimo, nel film Tutti i soldi del mondo, in cui interpretava il miliardario Jean Paul Getty. Il regista Ridley Scott decise di eliminare tutte le scene in cui compariva Spacey e di rigirarle con Plummer al suo posto. Per questa interpretazione venne candidato ai Golden Globe, ai BAFTA e al premio Oscar al miglior attore non protagonista.

“Mi fa male”. Tristezza e dolore per Rita Dalla Chiesa, il racconto in diretta davanti a Barbara D’Urso

Pubblicato il alle ore 10:20 Ultima modifica il alle ore 10:21