“Lo faccio, ho deciso”. Matilde Gioli, la rivelazione sulla sua vita privata arriva all’improvviso

Una carriera in ascesa quella di Matilde Gioli, ormai stella dia prima grandezza del cinema italiano. Una vita in cui non sono mancati momenti difficili. A 16 anni Matilde Gioli ha rischiato di restare paralizzata. Si trovava in una piscina di Londra quando un ragazzo, tuffandosi da un trampolino, è piombato con i suoi 90 chili sulla schiena dell’attrice rompendole così ben cinque vertebre con il rischio di non riuscire a camminare mai più, un rischio per fortuna scongiurato dal tempo.


L’altro dramma è stato la morte del padre, scomparso a soli 55 anni per un tumore al cervello. A nulla sono valse le cure: dopo una lotta durata circa 12 mesi l’uomo è deceduto. Lasciando un grande vuoto in Matilde Gioli, che non ha mai potuto condividere i suoi successi cinematografici e televisivi con l’adorato papà. “Quando muore un genitore si spegna qualcosa per sempre. Comunque, resto ottimista, estroversa e fiduciosa nel prossimo”.

matilde gioli


Sempre combattiva, Matilde Gioli oggi ha raccontato un’importante novità sulla sua vita, “Ho avuto modo di riflettere, prenderò appuntamento perché credo che è l’età giusta per farlo. Sono molto propositiva. Affinché i ragazzi abbiano piena libertà di scelta devono ricevere corrette e approfondite informazioni su quanto è possibile fare per proteggere la nostra capacità riproduttiva, naturalmente attraverso stili di vita sani, ma anche prendendo in considerazione, appunto, di crioconservare gli ovociti”.


matilde gioli


Una decisione, quella di Matilde Gioli, condivisa da tante altre persone. Nata a Milano da padre pugliese e madre toscana, della quale ha deciso di utilizzare il cognome per la propria carriera artistica. Si diploma al Liceo classico Cesare Beccaria e si laurea in Filosofia presso l’Università Statale di Milano. Diventa nota al pubblico per la sua parte nel film Il capitale umano, diretto da Paolo Virzì.

matilde gioli
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Matilde Lojacono Gioli (@matildegioli)


Pellicola grazie alla quale, nonostante fosse al suo esordio cinematografico, vince numerosi premi, tra cui il Premio Guglielmo Biraghi durante i Nastri d’argento 2014 e il Premio Alida Valli durante il Bari International Film Festival. Viene candidata anche per il Ciak d’oro come miglior attrice non protagonista. Il successo vero e proprio, per 31enne Matilde Gioli milanese, una laurea in Filosofia ed il suo vero nome è Matilde Lojacono arriva con la serie ‘Doc’ nella quale recita al fianco di Luca Argentero.