Lutto Cinema Morto Renato Scarpa

Cinema italiano in lutto. L’attore morto per un malore in casa: ha lavorato con i più grandi

Un grave lutto ha colpito il mondo del cinema italiano. Lo storico attore è deceduto nelle scorse ore, dopo aver accusato un malore improvviso all’interno della sua casa situata nella capitale Roma. Purtroppo per lui non c’è stato niente da fare e la nostra nazione perde un pezzo importante della sua storia cinematografica. Indimenticabili alcune sue performance professionali, cominciate negli anni Sessanta. Oltre al grande schermo, è stato anche protagonista nel mondo della televisione.

Ha collaborato nell’arco della sua carriera con i più famosi e bravi registi della nostra Penisola. Lo ricordano tutti soprattutto grazie alla sua recitazione nella pellicola ‘Ricomincio da tre’ con Massimo Troisi e ‘Un sacco bello’ con Carlo Verdone. Ma recentemente aveva ancora stupito tutti, facendosi strada in film importanti come ‘Domani è un altro giorno’, ‘Nevermind’ e ‘Una storia senza nome’. Anche se le sue origini erano teatrali, infatti aveva iniziato a lavorare lì quando studiava architettura nella città di Milano.

Lutto Cinema Morto Attore Renato Scarpa

Nel film ‘Ricomincio da tre’ interpretava Robertino. Poi sempre con Massimo Troisi ha lavorato nel film ‘Il postino’, datato 1994. Con Nanni Moretti ha invece interpretato il ruolo del preside nella pellicola ‘La stanza del figlio’ 20 anni fa. Poi è anche stato il cardinale Gregori in ‘Habemus Papam’ datato 2011. Grazie a quest’ultimo lavoro aveva avuto l’onore di ricevere la candidatura ai David di Donatello in veste di attore non protagonista. Nella sua vita ha anche studiato nel centro sperimentale di cinematografia.


Renato Scarpa Morto Attore

A morire è stato l’attore milanese Renato Scarpa, nato il 14 settembre del 1939. Abitava però nel quartiere romano di Monteverde, dove a 82 anni è morto nella giornata del 30 dicembre. Quasi dieci anni fa Renato Scarpa aveva vinto il premio ‘Fabulae Atellanae’ per il cinema. A premiarlo era stato il comune di Orta di Atella. Lui era anche stato il bancario con problemi gastroenterologici nel film ‘Ribelli per caso’, mentre in ‘Un sacco di bello’ era esattamente l’ipocondriaco Sergio.

Ma Renato Scarpa è stato famoso anche per altre interpretazioni che non possono essere dimenticate. Infatti, era stato il padre Corazza nel ‘Nome del padre’ del regista Bellocchio, il padre domenicano Alberto Tragagliolo nel ‘Giordano Bruno’ di Montaldo e il professore misterioso Verdegast nel film horror ‘Suspiria’ del grande Dario Argento. Un curriculum sicuramente di grande rilievo.

Pubblicato il alle ore 18:10 Ultima modifica il alle ore 18:10