Questo sito contribuisce alla audience di
Joan Didion Morta Lutto CInema

Cinema in lutto. Addio a una donna leggendaria: vita di successi e di drammi familiari

Una bruttissima notizia ha travolto sia il mondo del cinema che quello della letteratura. Se n’è andata ad 87 anni una vera e propria icona, infatti la si ricorda per essere stata una leggenda sia come scrittrice che come sceneggiatrice. Oltre che per il grande schermo, ha prestato servizio anche al cospetto del teatro. Era nota soprattutto per essere stata una delle esponenti più importanti del cosiddetto ‘new journalism’, infatti è stata una delle prime a narrare con la narratologia la storia del giornalismo.

Nell’arco della sua lunghissima e soddisfacente carriera professionale, è stata in grado di vincere il National Book Award sedici anni fa, dunque nel 2005. Ha trionfato grazie ad uno dei suoi 11 saggi, intitolato ‘L’anno del pensiero magico’. Questo saggio è stato considerato dai critici “un capolavoro di due generi: memoir e giornalismo investigativo”. Ma ha anche pubblicato ben cinque romanzi di successo, che si chiamano ‘Run, River’, ‘Play As It Laysì, ‘A Book of Common Prayer’, ‘Democracy’ e ‘Il suo ultimo desiderio’.

Lutto Cinema Morta Joan Didion Scrittrice Sceneggiatrice

Per quanto riguarda il mondo cinematografico, la scrittrice e sceneggiatrice Joan Didion è stata protagonista nelle pellicole ‘L’assoluzione’ e ‘Panico a Needle Park’. Molto ricca anche la sua vita privata, infatti Joan Didion è stata unita in matrimonio con John Gregory Dunne, anche lui scrittore e giornalista. Ma ha anche vissuto dei veri e propri drammi familiari che le hanno provocato dei dolori indescrivibili. Infatti, nel 2005 ha dovuto dire addio alla sua amatissima figlia Quintana Roo, deceduta a 39 anni.


Lutto Cinema Morta Sceneggiatrice Scrittrice Joan Didion

Parlando sempre della figlia di Joan Didion, è scomparsa prematuramente per colpa di una pancreatite acuta. Ma c’è un’altra tragedia che coinvolge anche nuovamente la figlia. Due anni prima del suo decesso era stata trasferita in rianimazione per una polmonite e il 30 dicembre del 2003, mentre lei era dunque in un letto di ospedale, era arrivata la morte improvvisa del padre e marito della scrittrice, colpito da un arresto cardiaco. Delle vicende che inevitabilmente le hanno scombussolato la sua esistenza.

Joan Didion ha dovuto anche convivere con la sclerosi multipla. Dal 2005 aveva deciso di trasferirsi a New York, all’interno di un’abitazione situata sulla East 71st Street. Proprio nella Grande Mela è sopraggiunto il decesso. I suoi lutti erano stati raccontati nella sua opera ‘L’anno del pensiero magico’. Una fase drammatica della sua vita, che l’ha accompagnata fino all’ultimo giorno.

Pubblicato il alle ore 19:27 Ultima modifica il alle ore 21:26