Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Finisce qui”. L’amato attore italiano dice basta, la decisione più triste sulla carriera

  • Cinema

“Seguendo l’esempio di Jack Nicholson che a 73 anni s’è ritirato dalle scene (si deve pur avere un modello) per godersi la vecchiaia, comunico che mi ritiro dalle scene e non faccio più l’attore. Ringrazio la mia agente a Roma, Maria Vittoria Grimaudo, i giornalisti critici che mi hanno sempre trattato immeritatamente bene, tutti i produttori e registi nonché i molti colleghi attori e attrici coi quali ho avuto il piacere e l’onore di lavorare”. Si chiude così, con queste parole, la carriera di uno degli attori italiani più poliedrici e capaci. “Meglio così – racconta al Corriere della Sera – che interpretare ruoli in commediole”.


Nato a Villanova di Bagnacavallo, 76 anni, l’attore ha deciso di di dedicarsi completamente alla scuola Tam accademia che ogni anno accoglie nella sede di Marina di Ravenna 15-20 allievi ai quali lo stesso attore insegna recitazione. Lui è Ivano Marescotti. Una carriera invidiabile e difficilmente ripetibile. Dopo il diploma conseguito al liceo artistico Nervi-Severini di Ravenna lavora per dieci anni all’ufficio urbanistica del comune di Ravenna.

ivano marescotti enzo salvi


Ivano Marescotti, una carriera di successi

Progetta di iscriversi all’università, poi nel 1981 Ivano Marescotti prende la decisione definitiva: si licenzia ed intraprende l’attività teatrale. Lavora fra gli altri con Leo de Berardinis, Mario Martone, Carlo Cecchi, Giampiero Solari, Giorgio Albertazzi, Marco Martinelli. L’esordio al cinema è datato 1989, con una piccola parte nel film La cintura. Nello stesso anno l’incontro con Silvio Soldini e la partecipazione al film L’aria serena dell’ovest lo convince a dedicarsi prevalentemente al cinema.

ivano marescotti attore


Nel corso delle sua carriera Ivano Marescotti interpreta oltre 50 film, lavorando con registi quali Anthony Minghella, Ridley Scott e Roberto Benigni, nonché Marco Risi, Pupi Avati, Sandro Baldoni, Maurizio Nichetti, Carlo Mazzacurati, Antonello Grimaldi, Checco Zalone, Klaus Maria Brandauer ecc. La sua attività cinematografica gli frutta 6 candidature al Nastro d’argento, che vince nel 2004 per l’interpretazione nel cortometraggio ‘Assicurazione sulla vita’ di Cariboni e Modigliani.

ivano marescotti lascia cinema


Nel 2009 partecipa al film Cado dalle nubi di Checco Zalone, il quale interpreta invece un meridionale trasferitosi al nord. Col comico e cantante pugliese reciterà ancora nel film Che bella giornata, uscito nel 2011, interpretando la parte di un colonnello dei Carabinieri. Fuori dal palco, nel 2014 Ivano Marescotti si candida alle Elezioni europee con la Lista Tsipras. In piena campagna elettorale la Rai cancella, a sua insaputa, dalla quarta puntata in poi delle sei in totale, le scene di Una buona stagione in cui compariva.