Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Il grande Lebowski, il film culto degli anni ’90 torna nelle sale

A sedici anni dalla sua uscita è di nuovo in sala Il grande Lebowski. Il film diretto dai fratelli Coen, nonostante la scarsa fortuna al botteghino, ha raccolto l’entusiasmo della massa giovanile di allora (i quarantacinquenni di oggi) che lo ha trasformato in culto: ci sono i Lebowski Fest, che si tengono in diverse città degli Stati Uniti, il più famoso è quello che si tiene dal 2002 a Louisville, in una sala da bowling che ospita visioni collettive di film, concerti e raccoglie sosia dei protagonisti del film, un libro (Il vangelo secondo Lebowski, Fazi editore) che è espressione di una religione, il ‘dudeismo’ e a 8500 dollari si può acquistare il flipper ufficiale del film.


La storia è quella di Jeffrey Lebowski, detto Drugo, un fannullone che vivacchia senza troppi problemi tra una partita di bowling con gli amici Walter e Donny, una fumata di marijuana e grandi quantità di White Russian, in una Los Angeles degli anni ’90. La sua vita viene sconvolta da uno scambio di persona che gli provocherà una aggressione da parte di due sicari che credono di avere davanti il sig, Lebowski, un ricco magnate, al quale il Drugo si rivolgerà per farsi risarcire per i danni subiti a causa dell’omonimia. Da qui una serie di tragicomiche avventure che hanno reso il film indimenticabile.

Ora, in occasione della celebrazione dei 60 anni di Joel Coen, sarà di nuovo in sala per tre giorni dal 15 al 17 dicembre 2014
in versione rimasterizzata digitale grazie a The Space Movies e Universal Pictures Italia.

 

 


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004