Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Gina Lollobrigida Pippo Baudo

“Cosa ha dovuto affrontare”. Gina Lollobrigida, Pippo Baudo spiega tutto il suo dolore

  • Cinema

Gina Lollobrigida se n’è andata, ha scelto un pomeriggio di gennaio per salutare tutti: un giorno d’inverno lei che aveva il sole dentro; tanti i ricordi ed i messaggi di cordoglio che stanno arrivando in queste ore, tra questi anche Pippi Baudo. Prima di lui tanti altri. Sophia Loren si dice “profondamente scossa e addolorata”. Ornella Muti: “Con la scomparsa di Gina Lollobrigida se ne va un’altra grande stella del cinema italiano.
“Vedere che stanno morendo tutte la grandi star del cinema italiano mi fa un certo effetto, ho iniziato la mia carriera a soli 15 anni ed è molto doloroso vedere scomparire un intero mondo di artisti con cui ho collaborato”.

Toccante anche il ricordo del ministro della cultura Sangiuliano: “Addio ad una diva del grande schermo, protagonista di oltre mezzo secolo di storia del cinema italiano. Il suo fascino resterà eterno”.
Toccanti e particolarmente sentite quelle di Pippo Baudo. “Era una donna molto poliforme – ricorda il decano dei conduttori tv – una grande pittrice e scultrice, casa sua era piena di statue, di quadri bellissimi realizzati da lei”.

Leggi anche: “Lo ha voluto fare fino alla fine”. Gina Lollobrigida, la scoperta sugli ultimi giorni di vita

Gina Lollobrigida Pippo Baudo


Gina Lollobrigida, il ricordo di Pippo Baudo: “Donna eccezionale”

“Era una donna molto poliedrica. La cosa che mi porterò dentro di Gina Lollobrigida è il suo ottimismo, grazie al quale non è invecchiata mai”. E ancora: “La grande positività di carattere e la sua poliedricità di attrice, in grado di fare ruoli comici e drammatici. Ma anche la sua grande poliedricità di artista, perché faceva davvero delle cose molto belle”.

Gina Lollobrigida Pippo Baudo

“Era di Subiaco e aveva questo carattere provinciale molto bello. Le cause che ha affrontato l’hanno fatta soffrire, ma lei le ha superate molto bene, perché era fondamentalmente un’ottimista”. Una carriera unica quella di Gina, icona assoluta del cinema italiano di cui fu ambasciatrice nel mondo. L’esordio davanti alla macchina da presa nel 1947 con il film “Follie per l’opera”.

Gina Lollobrigida Pippo Baudo

Poi Tra i suoi film: “Altri tempi” ; “Fanfan La Tulipe” ; “Pane, amore e fantasia” ; “La romana” oltre a “La Bersagliera” che le diede la celebrità mondiale. La pellicola con la quale passerà alla storia insieme al suo immenso talento.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004