Cinema in lutto, l’attore si è spento nella sua casa. Una vita di successi: “Ora sei in pace”

Lutto nel mondo del cinema. L’attore si è spento a 83 anni. A dare la notizia la sua manager che, via social, ha fatto sapere come sia ‘finalmente in pace’, e la morte sopraggiunta per cause naturali nella sua casa di Los Angeles, circondato da amici e persone care. Una carriera incredibile, iniziata nel 1972 con il primo ruolo cinematografico nelle vesti di un geniale vacanziere violentato da un boscaiolo in “Deliverance”. Da lì un escalation di successi e interpretazioni memorabili.


Nei panni di Otis, lo scagnozzo idiota del malvagio Lex Luther nei primi due film di Christopher Reeve “Superman” e come lo sceriffo razzista in “White Lightning”. Altri film includono “All The President’s Men”, “The Front Page”, “Nashville” e “The Big Easy”. In un’intervista del 1977, aveva spiegato perché preferiva essere un attore non protagonista. “Le star non vogliono mai lanciare al pubblico una palla curva, ma la mia grande gioia è lanciare palle curve”, ha detto una volta.

ned beatty


“Essere una star riduce la tua efficacia come attore perché diventi una parte identificabile di un prodotto e in qualche modo prevedibile. Devi fare attenzione alle tue P e Q e nutrire i tuoi fan. Ma mi piace sorprendere il pubblico, fare l’inaspettato”. Così era Ned Beatty, che oggi il cinema piange. Il punto più alto della sua carriera negli anni 90 quando aveva ottenuto un ruolo da protagonista nel film irlandese “Hear My Song” nel 1991.


ned beatty


La vera storia del leggendario tenore irlandese Josef Locke, scomparso all’apice di una brillante carriera, è stata ben recensita ma in gran parte sconosciuta negli Stati Uniti. Tra i film, Nead Beatty ha lavorato spesso in TV e in teatro. Ha avuto ruoli ricorrenti in “Roseanne” come padre di John Goodman e come detective in “Homicide: Life on the Streets”. A Broadway ha vinto il plauso della critica (e un Drama Desk Award) per la sua interpretazione di Big Daddy in un revival di “Cat on a Hot Tin Roof”.

ned beatty


Un ruolo che Ned Beatty aveva interpretato per la prima volta a 21 anni in una produzione di una società per azioni . Ha creato polemiche, tuttavia, quando è stato citato dal New York Times sulle capacità dei suoi giovani co-protagonisti, Ashley Judd e Jason Patric.

Pubblicato il alle ore 11:44 Ultima modifica il alle ore 11:46