Cinema in lutto, l’attore se n’è andato nella sua casa. Il suo nome legato a pellicole leggendarie

Addio a una leggenda, l’attore è morto a 88 anni nella sua casa. Sul grande schermo ha recitato in Synanon (1965), un film diretto da Richard Quine ambientato in una struttura di riabilitazione; ha interpretato Ringo Kid – il ruolo di John Wayne – in un remake del 1966 di Stagecoach; e ha lavorato al fianco di Kirk Douglas in The Brotherhood (1968) e con Britt Ekland in Stiletto (1969). Nel 1977, è apparso in Grayeagle, un altro remake di un classico di Wayne, questo The Searchers.


Per tre stagioni dal 1984 al 1986, Cord ha interpretato l’Archangel con la benda sull’occhio in 55 episodi di Airwolf, con Jan-Michael Vincent nei panni di Stringfellow Hawke, il pilota di un elicottero Bell 222 ad alta tecnologia creato dalla CIA. La serie è stata creata dal maestro dell’azione televisiva Donald P. Bellisario. Alex Cord, il robusto ex artista di rodeo che interpretava Michael Coldsmith Briggs III, meglio conosciuto con il nome in codice Archangel, nel dramma della CBS degli anni ’80 Airwolf è morto lunedì nella sua casa di Valley View, in Texas, ha detto a The Hollywood Reporter la sua pubblicista, Linda McAlister.

Alex Cord

Alex Cord era un’icona dei film western

Alex Cord è nato Alexander Viespi Jr. a New York il 3 maggio 1933. All’età di 12 anni è stato colpito dalla poliomielite, che lo aveva lasciato con una gamba paralizzata, poi andò a vivere in un ranch nel Wyoming. È diventato un pilota di rodeo, ma quella carriera è finita quando è stato ricoverato in ospedale per otto mesi con una rottura della milza dopo che un manzo gli è atterrato addosso.


Alex Cord

“Come il ragazzo pazzo che ero, sono andato a gare di rodeo, manzi a corda”, ha detto in un’intervista del 1966 Alex Cord. “Non sono mai diventato una star guadagnando $ 30.000 all’anno. Il mio limite era di $ 20.000. Non c’è stipendio nel rodeo; il denaro si guadagna in premi”. Ispirato da Laurence Olivier, Alex Cord ha intrapreso la carriera di attore ed è stato accettato all’Accademia di Shakespeare a Stratford, nel Connecticut, per poi lavorare sul palcoscenico a Londra.

Alex Cord


Nel 1961, è apparso per la prima volta in televisione, apparendo in episodi di Laramie, Ben Casey e Frontier Circus. Ha recitato al fianco di Angie Dickinson nel programma poliziesco della NBC del 1983 Cassie and Co. e nel corso degli anni è apparso in spettacoli tra cui Naked City, Route 66, Mission: Impossible, Police Story, Fantasy Island, Simon & Simon e Walker, Texas Ranger. Ha anche scritto diversi romanzi e pubblicato un libro di memorie, From Wheelbarrow to Ferrari and Back Again, l’anno scorso. Alex Cord è stato sposato e ha divorziato tre volte – la sua seconda moglie era l’attrice britannica Joanna Pettet – e aveva tre figli. Un figlio, Damien, morì nel 1995 per overdose di eroina all’età di 26 anni.

Pubblicato il alle ore 16:45 Ultima modifica il alle ore 16:45