Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Non ci sono più speranze”. Cinema sotto choc, la notizia sull’attore arrivata poco fa

  • Cinema
tom-sizemore

Il comunicato è arrivato poche ore fa, a diffonderlo l’agente dell’attore: “Oggi, i medici hanno informato la famiglia che non c’è più speranza. La famiglia sta ora decidendo le questioni di fine vita”. Parole che nessuno avrebbe mai voluto leggere né ascoltare. “Chiediamo privacy per la sua famiglia in questo momento difficile, e desideriamo ringraziare tutti per le centinaia di messaggi di sostegno e preghiere che sono stati ricevuti – ha continuato l’agente – Questo è stato un momento difficile per loro”. L’attore l’indimenticabile sergente Michael Horvarth di ‘Salvate il soldato Ryan’, era stato ricoverato in ospedale a seguito di un aneurisma cerebrale lo scorso 20 febbraio.


Era stato trovato nella sua casa di Los Angeles intorno alle 2 del mattino privo di sensi, dopo essere caduto a terra per il malore. L’attore era stato trasportato in un ospedale di Los Angeles, dove era stato ricoverato in terapia intensiva. “Attualmente è in condizioni critiche ed è una situazione di attesa”, aveva detto l’agente. Ora le speranze sembrano essere finite.

Leggi anche: Musica in lutto, il cantante morto a 33 anni. Lascia due figli piccoli

Tom Sizemore morte cerebrale


Tom Sizemore, morte cerebrale per l’attore: si valuta il fine vita


Tom Sizemore, 61 anni, era diventato famoso per i suoi ruoli in film d’azione degli anni ’90. Era apparso anche nel film diretto da Oliver Stone e scritto da Quentin Tarantino Natural Born Killers, interpretato anche da Woody Harrelson, Juliette Lewis, Robert Downey Jr. e Tommy Lee Jones. E ancora nel film sulla rapina di Michael Mann Heat.

Tom Sizemore morte cerebrale


Quindi il dramma di guerra diretto da Ben Affleck Pearl Harbor e Black Hawk Down di Ridley Scott, entrambi usciti nel 2001. Fuori dal set Tom Sizemore ha vissuto in maniera turbolenta. L’attore ha avuto svariati problemi con la legge dovuti soprattutto all’abuso e possesso di droga. Il 19 luglio 2016 l’attore è stato tratto nuovamente in arresto con l’accusa di violenza domestica e per aver aggredito fisicamente la sua fidanzata.

Tom Sizemore morte cerebrale


È stato poi successivamente rilasciato dopo aver pagato 25 000 dollari di cauzione. Il 14 gennaio 2019 l’attore è stato nuovamente arrestato per possesso di droga; è stato poi rilasciato su cauzione. L’attore è stato poi arrestato nuovamente per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti il 24 gennaio 2020.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004