Art LaFleur morto

Cinema e tv in lutto, addio all’attore di film e serie. L’annuncio: “Non ti dimenticheremo”

Cinema e televisione in lutto. L’attore è morto all’età di 78 anni, da anni soffriva di Parkison e la notizia è stata confermata dalla famiglia. “Se n’è andato circondato dall’affetto della sua famiglia e dei suoi amici”, si legge nel comunicato a firma della moglie e dei figli.

Da quando la notizia è stata ufficializzata, sono stati tantissimi i messaggi sui social. I suoi colleghi sono in lutto e pregano anche per la famiglia, affranta dal dolore dopo la scomparsa dell’amato marito e padre. “Dopo una battaglia di 10 anni con il Parkinson, l’amore della mia vita è morto”, ha scritto la moglie Shelly.

Art LaFleur morto

“Era un uomo generoso e altruista eun grande artista, ma soprattutto era un punto di riferimento per la sua famiglia e i suoi amici. In ogni luogo o set, il cast e la troupe raccontava a Molly, Joe e me come parlava di noi con tanto orgoglio e amore. Sono stata molto fortunata ad aver avuto una relazione di 43 anni con un uomo che mi amava e che adoravo”, ha concluso Shelly.


Art LaFleur morto

Art LaFleur ha recitato nel film Wargames – Giochi di guerra nel 1983, di John Badham dove ha interpretato la parte di La guardia. Nel 1991 ha lavorato con John Landis per il film Oscar – Un fidanzato per due figlie, dove ha interpretato la parte di L’ufficiale Quinn.

Durante la sua lunga carriera ha recitato anche in film come Che fine ha fatto Santa Clause? e Santa Clause è nei guai, dove ha interpretato la Fatina dei denti. Celebre anche il suo ruolo del capobanda dei Black Sox Chick Gandil in L’uomo dei sogni (Field of Dreams), di Phil Alden Robinson e Ace Ventura 3 (2009).

Pubblicato il alle ore 12:19 Ultima modifica il alle ore 12:19