Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Al Pacino a Venezia: “Amo l’Italia, è la mia patria”

È sbarcato a Venezia con un gran sorriso e tanta voglia di prestarsi a giornalisti e fotografi Al Pacino, che dichiara il suo amore per l’Italia e si scusa per il fatto di non conoscere molti vocaboli italiani pur essendo questa la sua “patria” e continua: “Essere famosi è stressante, ma la vita delle persone comuni lo è anche di più”. Il grande attore italoamericano (un Oscar per Profumo di donna di Martin Brest, remake dell’originale di Dino Risi, e un Leone alla carriera del 1994) è alla Mostra del cinema di Venezia per presentare due film: The Humbling (L’umiliazione) fuori concorso, del maestro Barry Levinson (il regista di Rain man e Good morning Vietnam) e Manglehorne, in concorso, del giovane regista di commedie David Gordon Green (Strafumati). Il primo, tratto da uno degli ultimi romanzi brevi di Philip Roth, racconta la storia di una star in declino, Simon Axler, uno dei più grandi attori della sua generazione, avviato irrimediabilmente sul viale del tramonto. Nel secondo interpreta un fabbro che conduce una vita ordinaria in una piccola città della provincia americana, ma in realtà è un ex pregiudicato che quarant’anni prima ha rinunciato alla donna dei suoi sogni per un colpo e che ancora oggi non si perdona per la scelta che ha fatto. 

 



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004