500 euro per 3 anni se vi trasferite su questa splendida isola incontaminata. “Cerchiamo abitanti disperatamente, non vogliamo che questo luogo muoia per sempre”, fanno sapere gli anziani del posto


Volete cambiare vita ma vi spaventa il prezzo che potrebbe comportare? Niente paura, alcuni cittadini di un’isola greca hanno pensato a voi! Benvenuti ad Anticitera, piccola isola greca vicino la (ben) più grande Creta. Situata a sud del Peloponneso (in traghetto dista circa 4 ore da Laconia nel Peloponneso e 2 ore da Creta), questa perla delle isole Ionie è una terra rocciosa, selvaggia, ricca di natura incontaminata che ricopre per intero i venti chilometri quadrati che la compongono. Con le sue acque cristalline è perfetta per fare diving, ma anche per vacanze al mare lontano dalla solita folla delle destinazioni più gettonate. Eppure nessuno la conosce, i turisti la snobbano e persino la sua popolazione sembra averle voltato le spalle.

Sull’isola infatti sono rimasti solo quaranta abitanti – e neanche un bambino – tutti concentrati nel villaggio principale, Potamos (che è anche il porto). Da qui l’idea: lanciare una campagna per ripopolare l’isola, cercando nuovi abitanti che siano disposti a trasferirsi e mettere su famiglia in questo avamposto greco. Per convincere più persone possibile, però, gli abitanti del posto sanno che non basta evidenziare i punti di forza, gli ambienti rilassanti, la pace della natura, la bellezza dei panorami, la ricchezza delle sue acque. (Continua dopo la foto)



E per rendere la proposta più allettante, ed attrarre magari i giovani, hanno messo a disposizione di nuove famiglie di avventori sia una casa, che un appezzamento di terra da coltivare o per avviare un’attività e un assegno di 500 euro al mese per i primi tre anni. Non c’è – almeno allo stadio iniziale – un limite massimo alle richieste, visto che l’obiettivo è ripopolare l’isola. E sono già 4 le famiglie che si sono prenotate. (Continua dopo la foto)


Tra le sue alte falesie e le terre selvagge, nasconde anche delle vere meraviglie. Come il suo castello, l’antica città fortificata costruita verso la fine del IV secolo a.C. e l’inizio del III a.C., appollaiata nella parte nord, sopra la baia di Xeropotamos, un tempo porto della città. Circondata da alte mura di cinta, tra le sue numerose rovine, offre un viaggio indietro nel tempo. Nella zona del porto è stato ritrovato anche un tempio di Apollo, con una statua di marmo dedicata la dio, ora in mostra al Museo Archeologico di Atene. (Continua dopo le foto)


 


Sia il porto che la città fortificata sono in ottime condizioni e creano uno straordinario tour archeologico. E poi le spiagge. Che sono poche, piccole e defilate. Ma il bello sta proprio lì. Le più interessanti sono quella di Xiropotamos e la baia di Kamarilla. Bagnate da acque smeraldo, di sabbia dorata o di ciottoli bianchi, sono la cartolina perfetta dell’isola greca. Come fare per prenotarsi? Basta contattare la diocesi greco-ortodossa locale. Può essere accettato chiunque? Sembra di no. Il problema è reperire il numero di telefono o una mail!

Ti potrebbe anche interessare: Alessandra Amoroso, la foto in bikini “sconvolge”: i fan notano subito la forma strepitosa della cantante