Grave lutto per Massimo Ranieri. Il dolore del cantante, il cordoglio dei tantissimi fan sui social per la grave perdita che ha colpito l’artista napoletano


 

Un grave lutto quello che ha colpito Massimo Ranieri in queste ore, scatenando subito la reazione degli utenti che non hanno perso tempo per mostrare tutta la loro vicinanza e solidarietà all’amato artista. Nella notte del 22 gennaio si è infatti spenta la madre del cantante, Giuseppina Calone, malata da tempo. La donna aveva 92 anni. Nei giorni scorsi, probabilmente di fronte all’aggravarsi delle condizioni del genitore, Ranieri aveva annullato le repliche del suo ultimo spettacolo in scena a Napoli, dal titolo “Teatro del porto”. Una scelta fatta proprio per poter stare vicino alla donna, alla quale era sempre stato molto affezionato. In un’occasione l’aveva voluta anche al suo fianco in televisione, nel corso di una puntata del suo show su Raiuno “Siamo tutti invitati: citofonare Calone”. La signora, sempre fiera del figlio e della sua carriera, aveva in quell’occasione raccontato al pubblico la storia della famiglia. (Continua a leggere dopo la foto)






Massimo era il quinto di otto figli (quattro maschi, quattro femmine). Il padre Umberto lavorava come operaio all’Italsider, lei era invece casalinga. “Se mia madre ha messo al mondo Giovanni Calone, mio padre ha fatto nascere Massimo Ranieri: mia madre mi ha fatto crescere, mio padre mi ha permesso di diventare l’uomo che sono. Perché lui non ha mai smesso di sognare accanto a me”. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

Ranieri aveva dedicato alla madre anche il titolo della sua prima biografia, pubblicata nel 2007 da Rizzoli e intitolata “Mia madre non voleva”. Centinaia i messaggi di cordoglio indirizzati a Massimo Ranieri sulle sue pagine social dai fan. Neanche due anni fa, Massimo Ranieri era stato segnato da un altro lutto: il 27 maggio 2015 era morta l’ex compagna Franca Sebastiani da cui ha avuto l’unica figlia, Cristiana Calone.

Grave lutto per Massimo Ranieri, famiglia sconvolta e mistero sulle cause della morte…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it