“Ecco chi è quel prete beccato alla festa gay”. Imbarazzo in Vaticano: mezzi nudi e palestrati come lui… La foto che rimbalza sui giornali


 

Nei giorni scorsi papa Francesco lo aveva detto senza mezzi termini: “La famiglia è quella voluta da Dio, tra uomo e donna, non ne esistono di altri tipi”. Una dichiarazione forte che simboleggia, nello specifico, la lotta della Chiesa contro chi, dal punto di vista cristiano cattolico, sta cercando di scardinare l’edificio della famiglia, prima chiesa e cellula della società. Ma proprio in queste ore, come una bomba, arriva la foto di un sacerdote mentre si diverte ad un festino gay.

(continua dopo la foto)







 

Arriva dalla Campania l’ultimo, imbarazzante caso di tonaca-omo: è Don Paolo, della Diocesi lucana di Tursi-Lagonegro e dipendente del Tribunale ecclesiastico di Salerno. Come riporta il Fatto quotidiano, il prelato è stato pizzicato senza abito talare, in maglietta attillata, in un locale di Napoli prima di Natale. Sta andando in scena il “Same the party”, festino gay friendly a cui Don Paolo partecipa con entusiasmo insieme ad alcuni, aitanti amici a petto nudo, muscolosi come lui evidentemente attento alla forma fisica in palestra. “Non importa chi sei o cosa indossi, non importa chi ami o da dove vieni, l’unica cosa importante è quanto ami la musica”, era il motto della serata. E Don Paolo ha risposto con entusiasmo alla chiamata profana.

Ti potrebbe interessare anche: “Dimostrami di non essere frocio”: dipendente gay costretto dal datore di lavoro a unirsi con una prostituta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it