Per una pelle sempre al top: i segreti (e gli usi) della luffa naturale


 

Pratica, ipoallergenica ed ecologica: sono queste le caratteristiche principali della spugna di luffa, conosciuta anche come loofah, zucca egizia, luffa cilindrica. Ma che benefici porta questa spugna alla nostra pelle? La spugna di luffa ha un’ottima capacità di esfoliare delicatamente la pelle, rimuovendo le cellule morte e contemporaneamente riattivando la microcircolazione sanguigna. Il massaggio effettuato con la luffa bagnata e insaponata durante la doccia o il bagno produce un vero e proprio “peeling” che facilita il ricambio cellulare rendendo la pelle molto più morbida e liscia. Questo si traduce in un reale beneficio e una concreta sensazione di benessere, è un ottimo aiuto per ridurre gli inestetismi della pelle, sgonfiare le gambe e i piedi, togliere i peli incarniti dovuti all’uso della cera depilatoria e, se usata con costanza, a ridurre la cellulite. La sua efficacia è simile a quella delle spugne di crine, ma non graffia la pelle. Questo tipo di spugna è ideale per le pelli delicate perché ipoallergenica, si può utilizzare per detergere la pelle delicatamente e, non essendo trattata con sbiancanti o trattamenti chimici, resta naturale al 100%. ima di gettare via le spugne di luffa, (posso essere messe in compostiera) una volta usurate, si possono utilizzare per lavare le stoviglie particolarmente sporche utilizzando il suo potere abrasivo.

Potrebbe anche interessarti: Voglio la pelle liscia (e senza rughe)! E l’idratante me lo faccio a casa. Così risparmio pure…