Vi siete mai chiesto perché chi guida la macchina non soffre il mal d’auto?


Sono molti passeggeri che soffrono il mal d’auto, magari leggono due righe senza guardare la strada e si rovinano l’intero viaggio, e finiscono più volte a litigare per conquistarsi il posto davanti. Vi siete mai chiesti perché il guidatore non soffre mai di questo disturbo? Nel passato si pensava che dipendesse dalla confusione tra le informazioni ricevute dai sensi. Praticamente il corpo percepisce di essere in movimento ma gli occhi vi dicono che siete immobili.

(Continua  a leggere dopo la foto)








L’Istituto Navale Israeliano per la medicina Iperbarica ha condotto uno studio, scomponendo gli aspetti dell’esperienza di un viaggio in automobile, attraverso una macchina costruita per “generare la nausea”. I soggetti che hanno parteciapto allo studio erano collegati assieme da dei caschi, con cui uno di loro controllava la rotazione degli arti e i movimenti della testa degli altri. Il risultato è che controllare riduce di molto la nausea rispetto a subire in modo passivo gli spostamenti. I ricercatori ritengono che a influenzare in modo determinante siano fattori legati alla percezione e alla previsione del movimento effettuato.

Leggi anche: Selfie al volante? Suicidio: è come guidare al buio

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it