Orgasmo della vita: è quello che vuoi regalare al tuo uomo. Mai sentito parlare del Punto P? Se lo tocchi come si deve, provocherai al tuo lui sensazioni sublimi. È un piacere diverso da quello abituale, più diffuso, più viscerale e profondo


Stanche della solita routine, vi domandate come fare eccitare il vostro uomo e come toccarlo per farlo eccitare sul serio. Anche per l’uomo esistono aeree di grande piacere, tra queste c’è il Punto P che si trova nell’intersezione del pene, su quello che viene descritto come le “labbra del glande”. Questa zona, anche se facilmente raggiungibile, è molto difficile da stimolare. La sua corretta stimolazione, infatti, avviene con estrema delicatezza perciò è necessario sintonizzarsi sulle sensazioni che prova l’uomo momento per momento. L’area P, inoltre, è nota nella cultura orientale del Tantra dove la sessualità viene vista come una disciplina da scoprire ed esplorare in maniera sempre più profonda. A spiegare di cosa si tratta e soprattutto come va stimolato è il sessuologo francese Pierre Desvaux che ha spiegato che la maggior parte degli uomini riferisce di provare “un orgasmo diverso da quello abituale, più diffuso, più viscerale e profondo, e senza eiaculazione”. Questo tipo di stimolazione (ano e prostata) procurerebbe quindi sensazioni simili a quelle ottenute durante i rapporti sessuali che sollecitano il collo dell’utero e il fondo vaginale nella donna. (Continua a leggere dopo la foto)



I motivi sono semplici: “Quando si stimola la prostata si deve attraversare la regione dello sfintere anale, particolarmente innervato e muscoloso”, precisa il Dr. Desvaux. La tensione dello sfintere produce un primo tipo di sensazione nota a molti uomini. Al contrario, il massaggio prostatico in queste condizioni può procurare una sensazione più viscerale, più difficile da localizzare, una sorta di calore interno piuttosto simile all’orgasmo vaginale delle donne. Come lanciarsi in questa avventura? “È opportuno adottare alcune precauzioni”, consiglia l’esperto. Inutile giocarsela in modo brutale, come un attore di film porno avvezzo a qualsiasi tipo di pratica sessuale. A meno che i tuoi rapporti sessuali non siano già sotto il segno dell’esplorazione di piaceri sfrenati. Se invece i rapporti sono più convenzionali, meglio procedere gradualmente, passo a passo.

(Continua a leggere dopo le foto)



Il Punto P è una regione piatta o appena rigonfia che è possibile sentire al tocco sul davanti, verso la vescica, introducendo completamente l’indice nell’ano. La stimolazione avviene attraverso leggere pressioni dell’indice, come se si volesse massaggiarla. Per ottenere i risultati desiderati, è inutile indulgere a giochi erotici “hard”. Una pratica sessuale promette altrettanto piacere. Esistono certamente dei sostenitori di questa pratica, ma sono davvero ancora molti i veti sull’argomento. Negli eterosessuali, il rapporto sessuale con penetrazione anale sembra essere spesso un tabù. Ma se l’intimità con il tuo uomo è ad alti livelli, stanne certa, lasciarsi andare sarà un’esperienza memorabile.

Ti potrebbe interessare anche: “Sesso anale, ma anche sesso a tre e con il vibratore”. Sono sposati da 28 anni e lui si è concesso qualche svago di troppo. Lei per tutta risposta reagisce così e la replica del marito… veramente tremenda