Sei una gran curiosa e vuoi scoprire i modi per farlo godere oltre ogni limite. Vuoi regalargli un orgasmo lungo, da brivido: quello mai provato. Usa il trucco dello stop-and-go per concludere con un Big Bang. Vedrai, impazzirai anche tu


 

Sei proprio una curiosa e non ti va affatto di fermarti alle cose che già conosci e sei sempre molto attenta a quello che ti raccontano le amiche. Eppure, non basta la tua sete di sapere va al di là di tutto questo, perché – alla fine – vuoi tenerti stretta il tuo lui e ogni novità ti alletta. Gli esperti hanno scoperto che la versione rapida (durata media: 5 secondi), non è che un tipo di orgasmo maschile e che opportunamente sollecitato l’uomo può raggiungere ben altri traguardi e un piacere più prolungato. Recenti studi dimostrano che se usi preliminari lenti, stuzzicanti e protratti, il suo cervello rilascia tre ormoni (testosterone, dopamina e ossitocina) che, agendo insieme, lo portano a un finale a lunga durata. Così puoi farlo fremere anche 30 secondi! Ti sembrano pochi? Comincia a contare e poi ripensaci. Ma come fare? Intanto, puoi cominciare dai testicoli. Sicuramente sei bravissima a manovrare il pene del tuo ragazzo. Ma quei due? Ecco, forse in quel campo non hai un repertorio così ampio. Tranquilla, non sei la sola. Come molte donne, probabilmente pensi che siano troppo sensibili per essere manipolati. Oppure, e forse è la vera verità, non sai come fare. (Continua a leggere dopo la foto)







Il punto è che i suoi testicoli sono spesso fonte di piaceri inesplorati: sono ricoperti da uno strato sottile di muscolo che si estende nell’addome. E stimolandoli in determinati modi, non solo possono aumentare la sua eccitazione, ma anche rendere più intenso il suo orgasmo. Insomma, vuoi lasciare intentato tanto ben di dio? E poi segui gli step degli esperti. Step 1: vai con le fantasie piccanti. L’obiettivo è carburare lentamente per farlo salire all’apice del piacere, per questo inizia a solleticare i suoi pensieri perché l’orgasmo prima che dal corpo parte dal cervello: “Per scaldarlo a fuoco lento devi lasciare spazio alla sua immaginazione”, dice Louann Brizendine, neuropsichiatra e autrice di “Il cervello dei maschi”.  

(Continua a leggere dopo le foto)





Step 2: usa il metodo toccata e fuga. Il lento supplizio continua in camera da letto. Alza la posta concentrandoti sui preliminari. Tocca il tuo uomo con i polpastrelli, le labbra, il seno. Ogni volta che lo sfiori, il suo corpo rilascia il terzo ingrediente del suo mix esplosivo, l’ossitocina, l’ormone dell’amore: “Questa sostanza è rilasciata nel cervello in grandi dosi durante il sesso”, spiega Brizendine. Step 3: usa il trucco dello stop-and-go per concludere con un Big Bang. A questo punto, il tuo uomo sarà così eccitato che potrebbe esplodere. Per assicuragli un finale con effetti speciali, invece, devi tenerlo in uno stato di eccitazione controllata. Il segreto è portarlo ripetutamente al limite e poi rallentare. Più solleciti il tuo uomo con alternanza di stimoli e pause, più il suo organismo sarà “stressato” (in un senso molto buono) e più intensa sarà la sua eccitazione. Se vedi che la sua faccia comincia a essere congestionata, il respiro si fa più rapido o i suoi muscoli sono molto tesi, allora è segno che non può trattenersi: “Quando raggiungerà quel punto, sarà come la rottura di una diga”, osserva la sessuologa Rachael Ross. Il suo corpo sarà travolto da ondate di piacere che arrivano una dopo l’altra. E anche tu potrai farti portare verso il piacere.

Ti potrebbe interessare anche: Glielo hai mai toccato? Si chiama Punto L ed è la parte del corpo del tuo lui che se la tocchi (o baci) come si deve, lo farà delirare di piacere. Chi lo ha provato lo giura: è un orgasmo travolgente. Non fare la ritrosa, è sublime

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it