Pancia piatta e lato b da urlo (senza andare in palestra). La scoperta che tutti aspettavamo: come ottenere i benefici di un’ora di esercizio fisico senza faticare


 

Tutti i benefici di un’ora di esercizio fisico, ottenibili senza mettere un solo piede in palestra, magari rimanendo comodamente sdraiati sul divano a guardare la propria serie preferita: chi non ha mai pensato a questo desiderio. Un po’ come chi sogna di poter mangiare tutti i cibi preferiti senza ingrassare.

(Continua a leggere dopo la foto)







Ebbene, se sino a ieri sembrava solo un sogno, uno studio messo a punto da alcuni esperti dell’università di Sidney potrebbe far diventarlo diventare realtà.

Sono stati monitorati 4 uomini diversi durante un’ora di palestra. Lo studio ha rilevato importati cambiamenti a livello della struttura delle proteine che compongono i muscoli; questi cambiamenti pare siano oltre 1000. Sono stati mappati i muscoli, al fine di capire bene a quali cambiamenti vadano realmente incontro durante un allenamento.

(Continua a leggere dopo la foto)




 stando a una ricerca pubblicata su Cell Metabolism, analizzando i muscoli di quattro uomini sottoposti a un intenso workout per dieci minuti si è scoperto che l’esercizio fisico provoca più di mille cambiamenti nella struttura delle proteine che li compongono, e che in precedenza non erano mai stati associati all’allenamento.

E così, potrebbero essere messe a punto le cosiddette pillole per il workout, farmaci capaci di ricreare in maniera del tutto sintetica i mutamenti muscolari causati dall’allenamento in palestra. “Questo significa che è essenziale trovare modi per sviluppare farmaci che imitano i benefici dell’esercizio fisico”, ha detto David James, autore principale della nuova ricerca.

(Continua a leggere dopo la foto)


Questa è la prima volta che gli scienziati sono stati in grado di tracciare esattamente ciò che accade durante un allenamento. 

“È un importante passo avanti – ha detto il co-autore Nolan Hoffman – in quanto consente agli scienziati di utilizzare queste informazioni per sviluppare un farmaco che imita i veri benefici causati dall’esercizio fisico”. 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it