Dieta delle vellutate per bruciare i grassi (e perdere 5 kg in 2 settimane). Come funziona


Sono buone, sono calde e sono perfette nella stagione invernale. E ora sono anche l’alimento principale di una dieta che aiuta a bruciare i grassi. Di che parliamo? Delle vellutate. Oggi infatti vi proponiamo la dieta delle vellutate. Le vellutate sono una coccola in inverno, sono colorate, sono piene di vitamine e sono una grande fonte di benessere per il nostro corpo.

La dieta delle vellutate punta su questo alimento per combattere i chili di troppo. Una dieta amata anche dalle star che la seguono tornare in forma e depurare l’organismo in breve tempo. In che cosa consiste la dieta delle vellutate? In una colazione a base di latte (o yogurt) con cereali, in una vellutata di legumi e crostini a pranzo e – per cena – ancora una vellutata, ma questa volta a base di verdure. Per non far mancare al corpo nessuna sostanza nutritiva, le vellutate del pranzo dovranno essere preparate con i legumi e dovranno essere arricchite con dei carboidrati. Continua a leggere dopo la foto



Che tipo di carboidrati? O meglio, carboidrati sotto che forma? Sotto forma di crostini, per esempio. Ma se non piacciono i crostini, va bene anche un panino (piccolo) o dei crackers non salati e integrali. Volendo, si può anche consumare una porzione di pesce, cotto a parte e poi inserito nella zuppa a fine cottura. Volete qualche esempio per lasciarvi ispirare? Che ne dite di una bella crema di ceci arricchita con dei gamberi? Ottima. Così come la vellutata a base di fave e asparagi. Continua a leggere dopo la foto




Più leggere dovranno essere invece le preparazioni per la cena. Il che significa che le vellutate andranno preparate con verdure più light. Per esempio il sedano, il finocchio, le carote che potranno essere arricchite con semi che forniscono l’apporto di proteine vegetali. Un’idea? Una bella vellutata di carote e zenzero oppure di barbabietole rosse. Che risultati si ottengono? Si possono perdere fino a 5 chili in due settimane. Non male, no? Continua a leggere dopo la foto

 


Ci sono alcune regole importanti da seguire: come spuntino e metà mattina e a metà pomeriggio è concessa solo la frutta (ma non banane e uva). E, se si preferisse cucinare una vellutata solo per pranzo o solo per cena, alternarla con: due uova sode con insalata di pomodori, lattuga e cetrioli; una porzione di petto di pollo alla griglia con insalata mista; 120 grammi di formaggio bianco con una fetta di pane integrale e un’insalata di pomodori.

Dieta del panino: via 2 chili in 7 giorni. Come funziona