“Non usateli”. Comodi, veloci, meno rumorosi. Avete mai provato i nuovi asciugamani elettrici? Sembrano perfetti, e invece si corre un grosso rischio. Ecco quale


 

Comodo, rapidi, meno rumorosi dei loro predecessori. Alzi la mano chi, nel vedere per la prima volta in azione gli asciugamani di nuova generazione, non ha subito pensato: “Finalmente una grande invenzione”. Sappiate, però, che dietro quel prodigio della tecnologia potrebbero nascondersi anche dei rischi. Ecco quali.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Stando a quanto pubblicato dal sito inglese Metro, infatti, quei nuovi macchinari potrebbero contribuire a diffondere i germi in maniera decisamente maggiore rispetto ai vecchi modelli. A rivelarlo è uno studio dell’Università di Westminster, che hanno messo a confronto diversi sistemi per asciugare le mani. Prima di tutto, hanno infilato le dita in un recipiente di acqua piena di virus. Poi, hanno verificato gli effetti dei vari metodi.


 

Il risultato? La cara, vecchia carta è sempre la migliore. Pensate che i nuovi asciugamani elettrici diffondono mediamente 1.300 germi in più rispetto al più classico foglio. I risultati ottenuti dal team di ricerca sono poi stati pubblicati dall’istituto, confermando dati già ottenuti nel 2014, quando il professor Mark Wilcox dell’università di Leeds aveva messo in guardia i lettori scrivendo: “inconsapevolmente, diffondete ogni giorno migliaia di batteri”. Meglio, allora, rinunciare alla comodità dei nuovi getti artificiali. I virus, altrimenti, finiranno per ringraziarci.

 

Altro che il Wc: ecco gli oggetti che hanno più germi e batteri. E che usiamo ogni giorno…