La dieta del brodo: “Perdi fino a 6 kg in 21 giorni”. Ecco come funziona


L’estate è ormai alle spalle, i costumi da bagno sono già stati rimessi nell’armadio e ci si prepara ad affrontare i mesi invernali. Il che significa ricominciare la palestra e rimettersi in forma dopo centinaia di aperitivi e cene. Beati quelli che d’estate non hanno fame e che perdono peso! Ma come fanno? In ogni caso tra un po’ sarà pure Natale, quindi meglio prevenire. Corriamo troppo? Forse sì, ma non è mai troppo presto per parlare delle ultime novità in circolazione in fatto di diete.

Ne esistono un’infinità, è difficile persino scegliere quale provare perché non siamo tutti uguali e ognuno ha le proprie esigenze. Ma tra la miriade di consigli, studi e metodi per dimagrire in circolazione, una dieta in particolare, la cosiddetta ‘dieta del brodo’, ha catturato la nostra attenzione. Per ben due motivi. Punto primo: le temperature stanno calando e il maltempo ha già iniziato a intristirci (e pure a fare danni), quindi il pensiero del brodino caldo non è poi così malvagio. (Continua dopo la foto)



Ma il punto due è stato ben più convincente: questa dieta promette di perdere fino a 6 chili in soli 21 giorni con un menu basato sul brodo. Che, e non è una certo una novità, ha qualità incredibili. Non è un caso che sin dall’antichità venga utilizzato per combattere raffreddore, influenza e malanni di stagione. Ha effetti benefici per la salute grazie alla presenza di moltissime verdure e di proteine magre, che riequilibrano la flora intestinale, stimolano il transito intestinale e aiutano a bruciare i grassi. (Continua dopo la foto)


Vi diciamo subito che la ‘dieta del brodo’, che è stata studiata dalla naturopata e nutrizionista Kellyann Petrucci, che l’ha messa nero su bianco in un libro edito da Newton Compton, bestseller del New York Times. spopola negli Stati Uniti. Ha conquistato molte star, tra cui Gwyneth Paltrow. Non solo chili in meno, poi. Ma anche un intestino più sano e una pelle molto luminosa. I dettagli: il regime alimentare dura 21 giorni, durante i quali, come abbiamo anticipato, si possono perdere fino a 6 chili. La settimana viene divisa in 5 giorni di alimentazione con cibi a basso indice glicemico e 2 giorni di mini digiuno (a vostra scelta, l’importante è che siano separati da almeno uno o due giorni di alimentazione normale) in cui si consuma quasi esclusivamente brodo. (Continua dopo foto e post)


 


Per 5 giorni va ripetuto sempre lo stesso schema: a colazione una porzione di grassi, proteine e frutta, mentre a cena e a pranzo si consiglia di assumere due porzioni di verdure, una di proteine e di grassi. Cibi da evitare: biscotti, cereali, pasta, riso, patatine, cracker, dolcificanti artificiali, formaggi, latte, yogurt, patate, legumi e carni lavorate. Sì, invece, a carne e pesce fresco, spezie, verdure e frutta. I condimenti? Olio d’oliva o di cocco. Per gli spuntini scegliete avocado, frutta secca e olive oppure sottaceti, kefir di cocco e kimchi. Nei 2 giorni di mini digiuno, invece, si possono bere fino a 5 tazze di brodo, a cui si possono aggiungere uno spuntino o una cena leggera (alle ore 19) a base di salmone affumicato o petto di pollo.

Dieta militare, perdere peso in 3 giorni. Dimagrire senza sforzi