Dieta militare, perdere peso in 3 giorni. Dimagrire senza sforzi


Si chiama dieta militare, arriva dagli States e promette risultati strabilianti senza sforzi. E soprattutto in poco tempo. La dieta militare è chiamata anche in altri modi: dieta dei tre giorni, dieta del gelato, dieta dell’esercito, dieta della marina. Come avrete notato, spesso viene associata all’ambito militare. E indovinate un po’ il perché… Ovvio, perché è una dieta rigida. Vi spaventa la faccenda? State tranquille (o tranquilli perché dove è scritto che solo le donne siano a dieta?) anche perché c’è una buona notizia: la dieta in questione dura solo 3 giorni. Ma capiamo bene di cosa si tratta. La dieta militare o dieta di tre giorni dimagrante è pianificata sulla combinazione chimica tra alcuni alimenti che aiuterebbero ad attivare più velocemente il metabolismo favorendo la termogenesi.
In pratica mangiando determinati cibi abbinati tra loro, si bruciano più calorie. Prima di scatenare la vostra gioia, dovete sapere che la dieta militare ha sollevato alcuni dubbi. Continua a leggere dopo la foto






Perché? La combinazione degli alimenti non è legata a logiche scientifiche o salutiste, a partire dall’inserimento nella dieta degli hot-dog. E anche un altro: una volta finita la dieta, che regime si deve seguire? Ma andiamo al sodo: la dieta militare promette di far perdere fino a 4,5 chili in una settimana, senza esercizio fisico. Facciamo un esempio: una donna “normale” assume una circa 1800 calorie al giorno? La dieta militare assicura tra 1100 e 1400 calorie. Il risultato è ovvio: perdita di peso rapida. Continua a leggere dopo la foto






Vogliamo fare un esempio di dieta? Sì, ma prima vi ricordiamo che la dieta militare prevede una grande consumo di acqua.
Giorno 1
Colazione: mezzo pompelmo, 1 fetta di pane tostato, 2 cucchiai di burro d’arachidi, 1 tazza di caffè o tè verde;
Pranzo: 1 scatoletta piccola di tonno al naturale, 1 fetta di pane tostato, 1 tazza di caffè o tè verde;
Cena: 80/90g di carne o pollo, 100g di fagiolini, mezza banana, 1 mela piccola, 2 palline di gelato alla vaniglia. Continua a leggere dopo la foto



 


Giorno 2
Colazione: 1 uovo, 1 fetta di pane tostato, mezza banana;
Pranzo: 1 confezione di fiocchi di latte (170 g), 1 uovo, 5 quadratini di cracker;
Cena: 2 wurstel grandi, 100g di broccoli, 100g di carote, mezza banana, 1 pallina di gelato alla vaniglia.

Giorno 3
Colazione: 5 quadratini di cracker, 30g di cheddar/emmenthal, 1 mela piccola;
Pranzo: 1 uovo, 1 fetta di pane tostato;
Cena: 2 scatolette piccole di tonno al naturale (o 1 una scatoletta grande), mezza banana, due palline di gelato alla vaniglia.

Valeria Marini dimagrita: che dieta ha seguito

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it