Alito pesante? Ecco i rimedi (tutti naturali) per avere sempre una bocca fresca e profumata (ed evitare imbarazzi)


 

Non c’è niente di peggio di avere l’alito cattivo. Soprattutto in certe situazioni, come al lavoro, o peggio ancora, durante un appuntamento romantico. Sì, l’alitosi è un problema e, come tale, genera disagio. E ci possono essere un’infinità di ragioni alla base, come il fumo, l’alcol e un’alimentazione scorretta. Ma allora come si può ovviare e ricominciare a parlare liberamente senza aver paura di fare figuracce (e di stendere il nostro interlocutore)? Su Glamour.it abbiamo scovato per voi alcune dritte tutte naturali, eccole.

(Continua a leggere dopo la foto)







 

1) Bocca pulita: vi sembrerà banale ma invece è fondamentale rispettare queste regole igieniche. Quindi lavate i denti due volte al giorno e sempre dopo aver mangiato. E non dimenticatevi di pulire anche la lingua con lo spazzolino, soprattutto la mattina.

2) Colluttorio al tea tree oil: è una dritta per avere sempre un alito fresco suggerito da un’esperta in cure naturali, Joanna Hakimova: ”Diluite tre gocce di tea tree oil in un bicchiere d’acqua e sciacquate la bocca ogni sera con questa miscela: il tea tree oil ha la capacità di uccidere i batteri del cavo orale e rimuovere anche l’alito più sgradevole”.

3) Chiodi di garofano: forse questo non lo sapevate, ma masticare chiodi di garofano è un ottimo rimedio contro l’alito pesante. Se non vi alletta l’idea di masticarli, potete sempre preparare un infuso che, quando si sarà freddato, potete usare come colluttorio.

4) Capitolo alimenti: Aglio, cipolla, spezie, peperoni, fritture, alcolici, alcuni formaggi e carni affumicate. Questi cibi, purtroppo, specie se non digeriti bene, contribuiscono a rendere l’alito pesante, quindi sarebbe meglio ridurli il più possibile. Quelli invece che contengono vitamina C come gli agrumi rappresentano un potente alleato perché contrastano la formazione di batteri nella cavità orale.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it