Magrissima e bella senza ‘rinunce’: hai mai provato la dieta della pizza?


Si crede, nell’ideale occidentale, che per dimagrire si debba eliminare dal proprio piano alimentazione il carboidrato.  Uno studio del Women’s Hospital di Boston, però, è chiaro su un punto: non si devono eliminare i carboidrati dalla propria dieta se si vuole seguire la strada della longevità. Mangiare riso, spaghetti o pane con moderazione sembra invece essere la soluzione ottimale per una vita lunga e in salute. Ma considerate che anche frutta e verdura possono contenere quantità di carboidrati.

Ed è a tal proposito che è importante introdurre la cosiddetta dieta della pizza: questa stata inventata dallo Chef italiano Pasquale Cozzolino, proprietario di un noto ristorante a New York e ha riscosso fin da subito tanto successo negli Stati Uniti d’America. Questo piano alimentare è una contro-risposta alla battaglia contro i carboidrati dell’ex first Lady Michelle Obama che, in effetti, si è battuta anni per mettere sulle tavole degli americani più frutta e verdura e meno carboidrati complessi e grassi. Eppure lo chef Cozzolino ha ribaltato la situazione muovendo una vera e propria rivoluzione: quale demonizzazione del carboidrato, questo è amico dell’uomo. (Continua a leggere dopo la foto)






Lo chef ha provato il metodo della dieta della pizza sulla propria pelle. Il cuoco italiano soffriva di gravi problemi di peso in eccesso anche a causa dell’alimentazione americana troppo grassa e zuccherina, dopo aver fallito diverse diete prescritte, ha voluto provare una sua personale alimentazione che consisteva nel mangiare il cibo che più gli piaceva e lo gratificava. Così facendo ha raggiunto il suo obiettivo riuscendo a perdere ben 50 kg mangiando una pizza al giorno per soli sette mesi. Potrebbe sembrare la solita trovata pubblicitaria ma non è affatto così, la dieta è sana e funziona. (Continua a leggere dopo la foto)






Cozzolino, ideatore di questa ‘rivoluzionaria’ dieta, in una recente intervista ha affermato:  “Il problema delle diete è che dopo un po’ stancano ed in poco tempo si rimettono i chili persi con sacrificio. Dopo diversi miei fallimenti ma comunque con un problema da risolvere perché’ il mio peso eccessivo era diventato un pericolo per la mia salute, ho deciso che avrei ottenuto dei risultati mangiando ciò che non mi faceva pesare l’idea di fare una dieta. Mi serviva in pratica una ‘Happy Diet’, e cosa c’è di meglio di una pizza napoletana?

L’intendo del cuoco è quello di usare la dieta della pizza per creare una sorta di movimento a favore del carboidrato da diffondere in tutto il mondo. Il segreto per dimagrire con la pizza è l’alimento stesso: è essenziale che si usino gli ingredienti giusti e che si segui la giusta ricetta per prepararla, non tutte le pizze sono uguali. Secondo lo chef, infatti, è importante scegliere la pizza giusta se si vuole perdere peso con questo particolare tipo di dieta. La pizza di Cozzolino contiene solo ingredienti semplici, rigorosamente scelti e genuini: acqua, sale, lievito madre e farina di prima qualità. Il trucco sta nella lievitazione, una pizza buona e sana deve lievitare per almeno 36 ore. Ma qual è il menù da seguire per avere successo con la dieta della pizza? Presto detto… (Continua a leggere dopo la foto)



 

 

Quale deve essere il piano alimentare da seguire con la dieta della pizza? A colazione bastano due fette biscottate con marmellata o miele, un frutto, un caffè ed un bicchiere di latte. Poi a pranzo via con una pizza condita con ingredienti non grassi e ipercalorici come una pizza margherita o pizza condita con verdure come la norma (melanzane, ma non fritte).  A cena, invece, un piatto di sole proteine (o carne o legumi o pesce o uova) accompagnate con un contorno di verdure condite con poco olio ed un frutto.

Leggi anche: 

Olio d’oliva e dieta mediterranea: ecco come allungano la vita sessuale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it