Appiattisci la pancia! Con questo trucchetto semplicissimo (e anche vagamente ridicolo) puoi dire addio ai rotolini (e al gonfiore)


 

Dopo aver mangiato la tua pancia è sempre gonfia? Non è detto che si tratta di problemi di stomaco o di intestino, potrebbe essere qualcosa di meno grave. Che ha a che fare con la masticazione. Davvero? Davvero.

(Continua a leggere dopo la foto)



Se la tua pancia è gonfia e ti dà fastidio subito dopo i pasti, probabilmente non hai masticato bene. Quindi, per evitare problemi di gonfiore, faresti bene a masticare a fondo. Ora ti spieghiamo anche come. Innanzitutto, è importante ricordare che il processo digestivo inizia in bocca, con la saliva che gioca un ruolo importante nella trasformazione del cibo. Affinché la digestione sia corretta, è importante che il cibo resti nella tua bocca a lungo, affinché si inneschi la digestione che prende il via quando gli enzimi della saliva ‘’attaccano’’ il cibo. Per dire: un boccone, in bocca, dovrebbe essere masticato 30 volte. Già, perché anche la masticazione è molto importante per avviare la digestione: quando si mastica si stimola la produzione di succhi gastrici che, nella digestione, hanno un ruolo fondamentale. Pensate, anche i cibi liquidi vanno masticati. Se non si mastica affatto il minestrone, per dire, la bocca produce meno enzimi e meno enzimi significano gonfiore addominale.Come il nutrizionista Robyn Youkilis ha spiegato al Daily Mail ‘’Se il cibo non viene masticato o viene masticato poco, quando entra nell’apparato digerente, innesca una catena disastrosa che non solo provoca gonfiore ma mette in crisi l’intero corpo – e aggiunge – prima di mandare giù il cibo, pensa sempre: potrei masticare di più? Probabilmente la risposta è sì. Fai due bei respiri, mastica di più e goditi il tuo non gonfiore”. 

Leggi anche: Mai più pancia flaccida e budinosa, i 6 trucchi che ti aiutano a tornare in forma in poche mosse (e con un ventre a effetto wow)