Sesso in acqua: è il tuo desiderio erotico nascosto, ma non sai come metterlo in atto. Eppure è così semplice: basta conoscere le posizioni corrette e ti divertirai con il tuo lui come una pazza. Se non lo hai ancora fatto è arrivato il momento


 

Estate, tempo di relax e di amore. Si sa, quando siamo liberi dalle incombenze del quotidiano gli ormoni si risvegliano e il desiderio aumenta. Inoltre, in questo periodo dell’anno ci sentiamo più sexy e desiderabili e viene voglia di concedersi qualche trasgressione in più. A tutti, almeno una volta, è venuto il desiderio di farlo in acqua. All’aperto, ma lontani da occhi indiscreti: quel vedo e non vedo che aumenta moltissimo l’eccitazione. Magari in piscina, oppure al mare in un posto un po’ isolato, dove potersi appartare per un momento erotico unico. Ma è anche complicato, in acqua si scivola e non sempre ‘gli incastri’ riescono al meglio. Quindi come fare? Prima di tutto inizia con un sensuale massaggio, magari con la crema solare. E poi via: l’orgasmo è arrivo. Ci sono varie tecniche per raggiungere l’obiettivo e il viaggio del sesso acquatico può iniziare usando un bel salvagente. Fai accomodare il tuo uomo in un salvagente, con le gambe che penzolano dal bordo. Poi saltagli in grembo a gambe divaricate, con il volto rivolto verso il suo, e lentamente abbassati sopra il suo pene, supportandoti con mani e spalle. (continua dopo la foto)







Una volta che lui è dentro di te, dondolati avanti e indietro. Lui può aumentare l’azione afferrandoti per i fianchi e aiutando a spingerti. L’acqua che schizza oltre il salvagente solleticherà i suoi testicoli e il tuo clitoride, intensificando le sensazioni. Poi, mai sentito parlare del canotto della libidine? Questa posizione è perfetta per fare sesso in acqua dove tocchi. Salta su un canotto gonfiato per bene e sdraiati sullo stomaco, con il sedere e le gambe a penzoloni dal bordo. A questo punto il tuo partner può afferrarti per le cosce, come se stesse spingendo una carriola, e poi penetrarti. Questa posizione permette una penetrazione molto profonda, se è quello che ti piace. Prossimo consiglio: la scalinata. Questa posizione vale se ti trovi in una piscina con le scale, ma anche se sei in mare dove siano presenti degli scogli comodi (ovvio). Fai sedere il tuo partner sulle scale con le gambe leggermente divaricate, la schiena appoggiata e le braccia adagiate sul bordo della vasca. Monta su di lui a cavalcioni, con il volto verso il suo, poi calati sul suo pene, aggrappandoti alle sue braccia per avere supporto. (continua dopo le foto)








 

 


Tieni le ginocchia piegate e i piedi puntati mentre ti muovi su e giù o avanti indietro (o in circolo, se preferisci). Tra le posizioni per fare l’amore in acqua, questa è la migliore tra quelle indicate per quanto riguarda la stimolazione del clitoride, perché i tuoi fianchi sono naturalmente protesi in avanti contro il suo bacino. Infine, se ti trovi in un posto dove facilmente puoi avere un supporto dove appoggiare i gomiti, piegati all’indietro con le braccia appoggiate ai lati, aggrappandoti al bordo per avere il supporto necessario. Il tuo partner si inginocchia tra le tue gambe, il volto rivolto verso il tuo, e ti solleva prendendoti dal retro delle cosce in modo che tu possa galleggiare fino all’altezza giusta per penetrarti. Questa posizione di sesso in acqua permette un sacco di variazioni. Prova a piegare le ginocchia sulle sue spalle o avvolgergli le gambe intorno alla vita, lasciandogli così le mani libere di concentrarsi sul tuo seno.

Ti potrebbe interessare anche: ”È la nuova frontiera del sesso”. Il sogno proibito di migliaia di uomini (e non solo): bellissima, fisico mozzafiato e un seno da vertigini. Che cosa la rende così speciale? La verità vi lascerà senza parole: ecco cosa si nasconde dietro a questa ragazza

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it