E tu come glielo tocchi? Magari ti vergogni e sotto le lenzuola hai paura di fare brutta figura, ma se seguirai alla lettera questi 4 trucchetti, vedrai la differenza. Non temere di sembrare ‘una poco di buono’, dopo sarà il tuo schiavo


 

Delle volte le donne sono un po’ timide, magari le cose a letto non vanno benissimo, ma l’idea di parlarne le spaventa moltissimo. Poi magari subentra la pigrizia e allora si fanno sempre le stesse solite cose. Ma insomma, c’è un mondo da esplorare sotto (ma anche fuori) le lenzuola e per fare impazzire il proprio partner ci sono tanti modi. Uno di questi è la masturbazione. Esatto. Questa pratica non è solo contemplata ‘in solitaria’, ma è anche un ottimo modo per eccitare il tuo lui e magari regalargli generosamente un piacere insolito. Importante, perché tutto vada bene, è trovarsi in una situazione di rilassatezza: musica, luci, un buon bicchiere di vino, insomma tutto serve a creare l’atmosfera giusta. Ma le tecniche? Per prima cosa dovete prendere voi l’iniziativa della masturbazione. Solitamente un uomo proverà o a penetrarvi oppure ad ottenere una fellatio. Voi bloccatelo e fategli vedere cosa state per fare! Una novità non guasta mai. La lubrificazione del pene è una parte molto importante e per ottenere un buon risultato potete usare la saliva, o magari (se proprio vi vergognate) potete utilizzare una crema anallergica. (continua dopo la foto)



E veniamo al dunque: fate scorrere la saliva con le mani chiuse intorno al pene. Dovete immaginare che la vostra mano diventerà una vagina. Durante la masturbazione controllate sempre il  vostro partner (guardatelo negli occhi) e verificare che non abbia delle smorfie di dolore. In tal caso ricominciate a lubrificare. Ma mica è tutto qui. Visto che la masturbazione è un’arte, esistono diverse tecniche. 1. La manovella classica: impugnate il pene al di sotto del glande, afferrandolo come un bastone. La vostra mano deve stare quindi sulla pelle e non sul glande. Ora muovendo su e giù sarete a contatto solo con la pelle. Guardate il glande con attenzione, mentre portate la mano verso l’alto, la pelle deve ricoprirlo completamente. Durante la masturbazione le vostre dita devono stringere con forza solo la pelle e mai finire sopra il glande. Fatevi guidare da lui per dare un ritmo intenso e piacevole. 2. Masturbazione con stimolazione testicolare: non a tutti gli uomini piace questa tecnica, e va fatta sempre con moderazione (non stringete troppo). Durante la masturbazione procedete col prendere con l’altra mano libera i testicoli del vostro uomo. Non dovete stringerli, ma solo afferrarli. Una volta presi controllate la reazione. Se non gradisce interrompete subito, altrimenti fatevi guidare da lui nella “stretta”. In questo caso si raccomanda la massima calma soprattutto durante l’eiaculazione. La masturbazione testicolare è un gioco fatto di intimità e di sincronia. (continua dopo le foto)



 

3. Masturbazione con stimolazione del punto L: per stimolare il punto L è necessario che il vostro partner sia pulito. Perché questo punto sta a metà tra i testicoli e l’ano. In questo caso è consigliabile sempre una bella doccia assieme molto sensuale e rilassante, per poi distendersi sul letto e godersi questo momento. Per stimolare il Punto L basterà praticare un lieve massaggio con una mano, mentre l’altra opera sul pene. Per stimolare ulteriormente il punto L ruotate il vostro polpastrello del dito indice e fate dei movimenti pulsanti con un ritmo sempre crescente. 4. Masturbazione con stimolazione e penetrazione dell’ano: se pensate che a ‘lui’ non piaccia, l’unico modo per scoprire se invece gradisce è provare con molta delicatezza. Se la ama, dopo sarà il vostro schiavo. Per attuarla è necessaria la lubrificazione (e la pulizia). A tal proposito potete utilizzare la saliva. Se volete farlo impazzire totalmente potete provare la stimolazione dell’ano mediante la vostra lingua, avendo ben cura di utilizzare sempre le vostre dita per penetrarlo al momento giusto.

Ti potrebbe interessare anche: Glielo hai mai toccato? Si chiama Punto L ed è la parte del corpo del tuo lui che se la tocchi (o baci) come si deve, lo farà delirare di piacere. Chi lo ha provato lo giura: è un orgasmo travolgente. Non fare la ritrosa, è sublime