Di notte sudi fino allo sfinimento e a causa del caldo non riesci a chiudere occhio. Così rimpiangi l’inverno e le lenzuola di flanella. A tutta questa sofferenza c’è un rimedio , quando lo scoprirai ti dirai: “Ma perché non ci ho pensato prima!”


 

Finalmente è arrivata l’estate, possiamo scoprirci, prendere il sole, andare al mare e poi si sa: il sole rende più felici, grazie al pieno di vitamina D, fondamentale per il nostro organismo. Tuttavia, c’è una controindicazione che viviamo proprio tutti, anche quelli che odiano abbronzarsi e al sole non si espongono. Le temperature che arrivano alle stelle che ci rendono impossibile campare in santa pace. Infatti, se non si fa un uso smodato di aria condizionata, in particolare durante la notte, dormire può essere impossibile. Per tutti quelli che a causa dell’afa non riescono a chiudere occhio arrivano delle ottime notizie: esistono dei trucchi ben precisi per combattere il caldo. Ecco i metodi per riposare bene anche quando fuori ci sono 40 gradi. Primo: pigiama di cotone. Quelli che hanno sempre pensato che dormire in intimo o addirittura nudi fosse l’ideale per combattere le bollenti temperature estive si sono sempre sbagliati. In realtà, è meglio usare un pigiama di cotone leggero poiché è un tessuto che riesce ad assorbire il sudore. (continua dopo la foto)



Secondo: doccia prima di andare a dormire. Nelle giornate più calde sarebbe bene fare una doccia fredda o tiepida poco prima di andare a dormire, così da non soffrire l’afa anche durante la notte. È un rimedio utile per abbassare la temperatura corporea in modo tutt’altro che brusco e per liberare la pelle dal sudore. Terzo: luci accese il meno possibile. Le luci sono delle fonti di calore e nelle nottate più afose sarebbe meglio tenerle accese il meno possibile. Meglio sfruttare la luce naturale il più possibile. Quarto: restare supini. Chi dorme solo e soffre il caldo durante l’estate dovrebbe evitare le posizioni rannicchiate che favoriscono la produzione di sudore. L’ideale è restare supini con braccia e gambe leggermente aperte poiché è proprio in questo modo che si riduce il calore corporeo. (continua dopo le foto)



 

Quinto: rinfrescare i piedi. Quando non si ha la possibilità di fare una doccia, potete rinfrescare solo i piedi, magari immergendoli per qualche minuto nell’acqua fredda. Sono infatti particolarmente sensibili al caldo e, quando saranno freddi, non si avvertirà più quella fastidiosa sensazione di calore. Sesto: non esagerare con la cena. Per sconfiggere il caldo è necessario cambiare le proprie abitudini anche a tavola. A cena, in particolare, bisogna consumare piatti freschi e facili da digerire. Meglio evitare inoltre gli alcolici e mantenere una giusta idratazione. Settimo: non tenere cellulari e computer in camera. Quando si va a dormire durante una giornata particolarmente calda, è bene scollegare tutti gli apparecchi che producono energia e calore. Cellulari, tablet e computer sono dunque da bandire in camera da letto.

Ti potrebbe interessare anche: ”E allora stanotte dormi sul divano”. Litiga di brutto con il marito che sta fuori 16 ore al giorno e lo sbatte a dormire in salotto. Quando la mattina si sveglia, lui non si è mosso dalla posizione in cui lo ha lasciato. Cosa è successo