Arriva la primavera, voglia di pranzare con qualcosa di buono e di fresco. Ecco il nostro consiglio di oggi (che buona!)


 

Si avverte già la primavera nell’aria e quindi anche il nostro corpo inizia ad avvertire il bisogno di qualcosa di nuovo, forse più fresco, per il nostro pranzo. Diciamo che con il cambiare del tempo, del clima e delle temperature, cambiano anche le nostre esigenze culinarie. Non sono gli altri a deciderlo, ma è il nostro metabolismo a chiedercelo. E quindi non dobbiamo fare altro che assecondarlo. Per questo, oggi, vi proponiamo un’idea per il vostro pranzo, o comunque per un pasto della giornata. Inutile dirlo, abbiamo pensato a qualcosa di sano, veloce e facile da preparare. Parliamo dell’Insalata Pantesca. L’avete mai sentita nominare? Ecco tutti i nostri consigli su come prepararla al meglio e come gustarvela. Vi diciamo subito che questa ricetta è stata selezionata dal libro “CUCINAMI” di Annamaria Tedesco. Eccola… (Continua a leggere dopo la foto)







Inziamo dagli ingredienti: – 4 patate – 2 pomodori – 1 cipolla rossa – 2 costole di sedano – 100gr di olive verdi – Un pugnetto scarso di capperi sotto sale – sale, pepe q.b., origano. Procedimento: spazzolo le patate e le metto a lessare con la buccia. Quando sono pronte le scolo, le lascio raffreddare, le pelo, le taglio a pezzetti e le metto nel piatto. Lavo i pomodori, li apro a metà, li faccio a spicchi, li unisco alle patate, aggiungo poi il sedano a rondelle, le olive, i capperi sciacquati e dissalati, la cipolla. Condisco con sale, olio, pepe e origano. (Continua a leggere dopo le foto)








 

L’insalata Pantesca è un piatto freddo  siciliano, tipico dell’isola di Pantelleria, a base di patate lessate, pomodori, cipolle, olive nere, origano e gli immancabili capperi, originari dell’isola stessa. L’insalata pantesca racchiude i profumi e i sapori dei prodotti della propria terra: le dolci e croccanti cipolle rosse, l’aromatico e pungente origano, le gustose olive così come i pomodorini, vengono mischiati ad un’ ingrediente, vanto dell’isola: i capperi di Pantelleria. Il tutto, naturalmente, deve essere obbligatoriamente condito con dell’ottimo olio  extravergine di oliva, meglio se siciliano.

Se vi è piaciuta questa ricetta, consigliamo l’acquisto del libro di Annamaria Tedesco, “Cucinami“. Potete trovarlo qui: (https://goo.gl/FH2e6h). Il libro sarà a casa vostra in 24 ore.

 

Ti potrebbe interessare anche:  Dieta drastica, ecco gli effetti sconcertanti che ha sul tuo corpo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it