Batteri, cellule morte e peli: questo è quello che contengono le lame del tuo rasoio. Forse è ora di buttarlo, d’altronde si chiama usa e getta! Ecco 5 cose orribili che succedono se non lo cambi quando dovresti


 

Vi siete mai chieste come si fa a capire quando arriva il momento di buttare il rasoio? Magari quando la lama inizia a scorrere male e non taglia più i peli sul ginocchio? O quando ti cade l’occhio su tutto quello che c’è incastrato dentro? Sì, sì e ancora sì. Solitamente la buona regola è cambiarlo dopo tre/sette utilizzi, lo dicono gli esperti. Detto questo, in realtà dipende da diversi fattori. Se usi un rasoio a lama singola per radere tutto il corpo, allora è meglio cambiarlo più spesso. E fai sempre attenzione mentre lo passi, se si “inceppa” vuol dire che è ora di buttarlo. Se poi noti della ruggine vuol dire che è proprio al capolinea. Lo so, i rasoi non costano poco e i peli continuano a crescere, per questo sei spesso tentata di estendere più che puoi la vita del tuo amato rasoio usa e getta. Qui scoprirai che non fa bene alla tua pelle e anche alla tua salute. 1. Il rasoio è un ricettacolo di sporcizia. Batteri, cellule morte, crema da barba e capelli: ecco cosa contengono le lame del tuo rasoio usa e getta. (Continua a leggere dopo la foto) 



Raddoppia il tutto se non lo sciacqui e asciughi bene ad ogni utilizzo. 2. Ottieni un risultato peggiore. Chi vuole impiegare più tempo a radersi? Tu evidentemente e sai perché? Perché non vuoi abbandonare il vecchio rasoio. Il motivo è semplice: la lama non taglia più bene, e così devi ripassare più volte sulla stessa zona prima di raggiungere il risultato desiderato. 3. Sei a rischio follicolite. Quando la lama non è più affilata è più facile che faccia grip sui follicoli della pelle. Quindi rischi irritazioni e nella peggiore delle ipotesi anche tagli e conseguenti cicatrici. 4. Ti tagli più facilmente.

(Continua a leggere dopo le foto) 



 

Un po’ perché continui a passare sulle stesse zone, un po’ perché a furia insistere con il rasoio vecchio spingerai sempre di più sulla pelle, aumentano le probabilità di affettarti. Se si parla di zone delicate poi. 5. Aumenti il rischio di infezioni. Rasoio vecchi + pelle irritata = combo pericolosa. E solo perché non vedi i tagli sulla pelle non vuol dire che non ci siano. In pratica la lama contaminata infetta le micro ferite e il rischio di infezione aumenta. Alcuni ricercatori sostengono che la rasatura dei peli pubici possa addirittura aumentare il rischio di contrazione dell’HPV, e anche dell’herpes.

Leggi anche:“Dovevamo far finta, ma il rasoio era affilato”. Choc terribile alla recita scolastica. Un incredibile e assurdo incidente scuote tutti. Ed è subito polemica