Incredibile, avvolge i piedi nell’alluminio ed ecco cosa succede. Sorprendente è dire poco. E chi l’avrebbe mai detto che la carta stagnola ha anche queste proprietà? E noi che l’abbiamo usata sempre e solo in cucina…


Rotolo d’alluminio o carta stagnola. Chi non lo usa? Lo abbiamo tutti in cucina, ma quello che invece sanno ancora in pochi è che non è soltanto un ottimo alleato per gli usi alimentari. Pensate alla bellezza, al benessere e alla salute, ne avete mai sentito parlare in questi ambiti? Vi spieghiamo tutto noi. Vi basta staccare un solo foglio per ottenere benefici che neanche vi immaginate. Come alleviare l’insonnia, arricciare in modo impeccabile i capelli e nascondere i segni della stanchezza dal viso. Non solo. È anche perfetto per contrastare il freddo e i mali di stagione.

Ma andiamo con ordine e analizziamo le diverse proprietà di un banale foglio di alluminio. Lo stress quotidiano si ripercuote sul vostro volto e la spa è solo un miraggio? Per un po’ di relax a basso costo vi basterà tagliare un foglio di carta d’alluminio in tante striscioline e riporle nel freezer per almeno 4 ore. Poi applicate le striscioline sul volto, in particolare su guance e palpebre, e tenetele lì fino a che i muscoli del viso non si siano rilassati completamente. E bye bye stanchezza. Facile, no? (Continua a leggere dopo la foto)



L’inverno, si sa, porta spesso brutti raffreddori. Prima di trattare i sintomi con i farmaci, però, giocate anche in questo caso la carta del foglio di alluminio. Anzi, i fogli. Si fa così: avvolgete i piedi in 5-7 strati di carta stagnola e lasciateli in posa per un’ora. Rimuovete il tutto e lasciate che i piedi respirino per almeno un paio d’ore prima di ripetere il processo con altri 5-7 strati di carta stagnola. Date ai vostri piedi un altro sfiato di due ore e ripetete il processo un’altra volta. Fatelo per sette giorni consecutivi. O almeno finché non vi sentirete di nuovo in forma. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Altro utilizzo della carta stagnola che è ancora poco noto: lenire le piccole ustioni utilizzando proprio l’alluminio. Lo ricordano anche dall’università del Wisconsin. Per guarire le ferite si inizia pulendo bene con acqua fredda, da asciugare poi molto delicatamente con un panno morbido. Dopo aver applicato uno strato molto sottile di crema per ustioni, basterà avvolgere la garza sterile con un foglio di alluminio e fermarlo con la benda medica. Infine, perché non sfruttare l’alluminio per creare degli splendidi ricci? Per fare invidia a tutte le vostre amiche basta avvolgere le ciocche di capelli intorno a alla carta stagnola come spiegato nel tutorial e avrete una piega eccezionale.

“Non fatelo più!”. Pesce, patate, verdure o carni cucinate nell’alluminio? Abbiamo sempre sbagliato, lo rivela uno studio choc: “Cambiate abitudine, fa male”. Ecco perché