“Masturbazione” è quel pianeta splendido dove ti senti felice e appagata. Il fai da te che soddisfa tutti i tuoi desideri e dove non fingi mai. Si chiama Waterslyde ed è l’aggeggio che non può mancare nella tua “cassetta degli attrezzi”. È ora di averlo


 

Per alcune donne è ancora un tabù, mentre per altre è la normalità e anzi non possono stare senza. la masturbazione è un vero pianeta dove chi vive con serenità è a posto con la propria coscienza, ma soprattutto con il proprio corpo. Sono ancora tante le ragazze che mentono sulla loro esperienza in merito alla masturbazione. Introdurre i sex toys nella scoperta della propria intimità è spesso la scelta più indicata laddove l’autoerotismo è vissuto con imbarazzo. La percentuale infatti di coloro che ammettono di masturbarsi oscilla tra il 45% e il 71%, a seconda del campione. Una forbice troppo ampia per farsi un’idea chiara di quante la pratichino regolarmente, l’abbiano semplicemente provata o abbiano smesso con l’avanzare dell’età. In ogni caso che lo si ammetta o no, l’uso dei giocattoli sessuali è molto diffuso e dopo aver sentito parlare di vibratori e altre diavolerie di ogni forma e colore, a sorprendere è la piccola meraviglia che diverte in acqua: il Waterslyde. (Continua a leggere dopo la foto)






Ebbene sì, mentre ci si rilassa nella vasca da bagno ecco che entra in azione lui, il Waterslyde, il gioiellino “inventato” e brevettato da una donna per le donne, Maureen Pollack. Waterslyde rappresenta la nuova frontiera della masturbazione femminile ma non è il classico ed ennesimo dildo bensì si tratta di una sorta di scivolo che aiuta chi lo usa a direzionare l’acqua direttamente sulla vagina. La sua inventrice ha testato in prima persona l’oggetto visto e considerato che, a suo avviso, l’arte di masturbarsi in acqua è un momento a cui nessuna dovrebbe mai rinunciare. È stato così che, quando aveva 15 anni, mentre era sdraiata in vasca, il suo clitoride è finito sotto il rubinetto e, stimolato dal flusso d’acqua, le ha regalato il suo primo orgasmo. 

(Continua a leggere dopo le foto)








 

Maureen da adulta è passata ai vibratori: gratificazione istantanea, finché non ti ci abitui e perdi la sensibilità. Ed eccola tornare sotto al rubinetto. Ma la pratica richiede flessibilità e quindi ha ben pensato di fare venire l’acqua addosso a lei anziché spostarsi lei.Il sex toys è facile da usare: basta legare il nastro di cui è dotato intorno alla bocca di erogazione della vasca da bagno, si regola poi la temperatura dell’acqua e il flusso desiderato e poi ci si mette comode nella vasca da bagno e via, si lascia che l’acqua faccia la differenza. Inoltre, per chi non ci avesse pensato, funge anche da pulizia per l’igiene intima, preferibile a quelle usate in genere dalle donne.

Ti potrebbe interessare anche: Masturbati e vedi come ti passa! I bacchettoni sono sempre pronti a dire che fa male, ma a sostenere il contrario sono i medici. Non potrete neanche immaginare a quante cose dà sollievo. E no, non si tratta solo di “piacere”

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it