La tua “lei” ha un cattivo odore? Ecco le cause e i rimedi per tornare a far l’amore senza imbarazzi…


 

Parliamo di cose serie: le donne che hanno dei cattivi odori nelle zone intime vivono una relazione imbarazzante e i loro partner pure. E visto che l’argomento è sempre stato un po’ tabù, invertiamo la tendenza e ne parliamo affinché le donne non si sentano sole e cerchino una soluzione al loro problema. Se la tua “lei” ha il tipico odore di pesce, per prima cosa, cerca di capire i motivi…

(Continua a leggere dopo la foto)







Vaginite batterica: le cause del cattivo odore possono essere varie, ma il 95% dei casi è causato da una infezione che causa una vaginite batterica. Anche se può essere trasmessa da partner a partner, non è una malattia venerea. 

-Durante i rapporti orali, la trasmissione di malattie di origine funginea è facilitata. La bocca dell’uomo è infatti il terreno di sviluppo ideale per questo genere di batteri. Il cattivo odore, può essere conseguenza di trasmissione di germi in questo tipo di rapporti.

-Ferormoni: odori particolarmente intensi possono essere causati da cambiamenti ormonali che inducono una produzione di ferormone abbastanza forte da poter essere percepita. Non c’è molto che possiate fare, ma se questo fosse il caso è altamente improbabile che altre persone se ne accorgano.

-Anche un eccesso di pulizia dell’area può in alcuni casi peggiorare la situazione. Troppa pulizia rischia di eliminare i batteri “buoni”, lasciando più spazio agli altri.

E i rimedi…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it