Far passare il singhiozzo in un baleno: 5 metodi facili che funzionano per davvero


Hai presente quando il singhiozzo ti coglie alla sprovvista e ti rovina la giornata perché non se ne va più? Odioso. Lo sai da cosa è provocato il singhiozzo? Da una contrazione involontaria del diaframma che si ripete continuamente e si verifica quando il nervo che controlla il muscolo riceve uno stimolo che viene a esso trasmesso. Come dici? Più che sapere da che dipende, vuoi scoprire come si manda via? Ecco 5 rimedi (quasi) infallibili.

(Continua a leggere dopo la foto)



1) Bevi acqua a piccoli sorsi: è uno dei rimedi più popolari e si può usare anche con i bambini. Deglutire acqua a poco a poco dovrebbe aiutare ad interrompere il ciclo del singhiozzo e a calmare i nervi. Anche i gargarismi potrebbero avere un effetto analogo.


2) Tappati il naso per qualche secondo e trattieni per un attimo il respiro anche con la bocca, come appena prima di un tuffo. Aspetta un attimo per capire se il singhiozzo si ripresenta e prova a rimettere in pratica lo stesso stratagemma.

3) Il trucco della matita. In che consiste? Metti una matita tra i denti e bevi qualche sorso d’acqua senza farla cadere.

4) Trattieni il respiro per 15-20 secondi dopo un’inspirazione profonda. Ripeti per 5-6 volte.

5) Premi con un dito all’interno dell’orecchio in modo da arrivare alle ramificazioni del nervo vago, che parte dal midollo allungato e si porta, attraverso il foro giugulare, verso il basso nel torace e nell’addome. In questo modo il singhiozzo dovrebbe passare…


Leggi anche: Far durare a lungo il profumo: ecco come (e dove) spruzzarlo per essere inebriante tutto il giorno

Sbiancare i denti, 4 trucchetti naturali (e a costo zero) per un sorriso davvero smagliante

Io ce l’ho profumato… 3 rimedi infallibili (fai da te e a costo zero) per sconfiggere l’alito cattivo