La stendi sul viso, la fai aderire bene e la tieni lì per 2 ore al massimo, quando la togli, ecco cosa accade al tuo volto


 

Sai benissimo che, per avere una pelle perfetta, devi farla respirare, oltre che usare prodotti di bellezza naturali. Inoltre devi lavarti bene, farti leggeri massaggi per far assorbire i prodotti che usi e, in generale, prenderti cura della tua pelle con costanza. Ah! Ovviamente devi struccarti ogni sera prima di andare a dormire. Senza eccezioni: sempre. Ok, ma come la mettiamo con le rughe? Benissimo! È arrivata una grande novità che promette di fare miracoli.

(Continua a leggere dopo la foto)







È solo un po’ ‘’invasiva’’, almeno all’apparenza. Dai ricercatori del Mit (Massachusetts Institute of Technology) arriva una nuova scoperta,  che è stata pubblicata il 9 maggio 2016 dalla rivista Nature Materials. Come si legge su Marie Claire, i ricercatori dell’istituto sono riusciti a sviluppare un materiale simile a una pellicola elastica invisibile che ha le stesse identiche caratteristiche della pelle. Si applica sulla pelle e, a quanto pare, le rughe se ne vanno. Si tratta di una sorta di pelle artificiale che, applicata sulla pelle di una donna, la rende compatta e super elastica come dopo un lifting. Non a caso, si chiama Secondo skin ed è realizzata con un a base di silicone che si ancora perfettamente alla pelle rinforzandola. È difficile da usare? Assolutamente no: si stende con cura, si lascia agire qualche ora, poi si toglie. 

I test condotti su donne tra i 40 e i 75 anni hanno garantito risultati supremi: niente gonfiori, niente borse, né occhiaie, pelle tesa e tonica, bellissima. Gli effetti quanto durano? È ancora troppo presto per dirlo: saranno le applicazioni e la risposta dei test a confermare se l’applicazione del polimero rimane o meno nella memoria della pelle. E non si sa nemmeno quanto verrà a costare. Se il prezzo sarà accessibile, saremo le prime a testarla. Promesso.  








 

Passalo sui denti e, dopo poco, li vedrai bianchissimi e luminosi. Ma di che si tratta? Di un rimedio portentoso che, però, esiterai a usare

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it