Punti neri sul naso, ecco come eliminarli senza schiacciarli


I punti neri sono uno degli inestetismi più odiati dalle donne (dopo la cellulite). Come la cellulite riguardano persone di tutte le età. Per fortuna esistono dei metodi per eliminarli. Schiacciarli? Beh, quello lo facciamo tutti ma non è certo il metodo migliore. In questo modo, infatti, si rischia di peggiorare la situazione e di lasciarci la faccia piena di cicatrici.
I punti neri, o comedoni, sono impurità della pelle che si formano a causa del grasso. I punti neri in realtà sono bianchi e si aprono sotto la spinta del sebo da dove emerge il grasso che però subisce un processo di ossidazione appena ‘esce’ in superficie. È a quel punto infatti che si scurisce. Le zone del volto più colpite sono il naso, la fronte, il mento, cioè le zone più grasse. Essi sono legati all’attività del testosterone che fa pressione sulle ghiandole sebacee aumentando la secrezione di sebo. Continua a leggere dopo la foto








Vediamo come eliminarli. Intanto struccarsi prima di andare a letto è una abitudine sana. Anche la detersione quotidiana è importante purché vengano utilizzati prodotti non aggressivi. Per purificare la zona grassa del naso, inizia con una pulizia: inizia con un po’ di vapore caldo per far dilatare i pori. In questo modo non solo favorisci l’eliminazione dei punti neri, ma permetti ai cosmetici che applichi successivamente di penetrare a fondo. Usa tutti i giorni un detergente studiato ad hoc per purificare la pelle e, un paio di volte alla settimana, usa una maschera astringente a base di argilla ventilata. Continua a leggere dopo la foto






Fai lo scrub. Gli esfolianti sono grandi alleati per i punti neri resistenti. Gli scrub sono costituiti da microgranuli di origine naturale che, applicati sul viso, durante lo sfregamento, eliminano cellule morte e impurità. Ma non fare lo scrub sulla pelle asciutta perché rischi microlesioni fastidiose e difficili da curare.
Altro rimedio efficace contro i punti neri è il carbone vegetale. Esso rimuove il sebo in eccesso e i punti neri del naso, contrastando la lucidità della pelle e regalandole un effetto opaco. Il carbone vegetale è un antibatterico naturale e un antimicotico. Provalo sotto forma di maschera e avrai una pelle pulita e morbida. Continua a leggere dopo la foto



 

Ma i punti neri si possono anche prevenire: il problema dei punti neri sul naso e più in generale sul viso può essere risolto dall’esterno (come ti abbiamo detto sopra), ma anche dall’interno. Per prevenire i punti neri, occorre prestare attenzione all’alimentazione. Elimina i cibi pronti, i grassi e gli zuccheri e l’alcool e la tua pelle ringrazierà. Tieni infine a bada lo stress e dedicati almeno un paio di volta alla settimana all’attività sportiva all’aria aperta.

Black mask: come fare (in casa) la maschera miracolosa che elimina i punti neri

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it