Sos scottature solari: come evitare le odiose spellature


 

L’esposizione indiscriminata e prolungata al sole, specie se senza protezione con la giusta crema solare, non è mai una buona idea, e quasi sempre ha l’effetto immediato di procurarci una brutta scottatura, o eritema solare. Si tratta di una vera e propria ustione che va a danneggiare la nostra pelle, e che non può non lasciare conseguenze, rovinando anche l’abbronzatura e causando un colorito disomogeneo e soprattutto numerose macchie solari sia sul viso che sul corpo.  Ecco allora alcuni consigli e rimedi naturali per gestire al meglio le eventuali spellature senza compromettere la tintarella e ottenere una pelle levigata, omogenea e senza macchie. Prima di dover fare i conti con la spellatura dovreste cercare di trattare la vostra pelle con una beauty skin care corretta quotidianamente, necessaria tutto l’anno ma che in estate diventa essenziale. Applicare per esempio una crema su tutto il corpo tutte le sere è un modo per rendere la pelle più idratata ed elastica possibile allontanando così il rischio di spellature che si manifestano più facilmente quando la cute si presenta eccessivamente secca. (Continua a leggere dopo la foto)




Idrata il corpo. Bevi molta acqua per mantenere la pelle umida e idratata, favorendone il naturale processo di guarigione. Quando ti esponi al sole, il corpo perde molti liquidi e la pelle si disidrata, per questo è importante ripristinare il livello di fluidi corporei in seguito a una scottatura. Oltre all’acqua, puoi bere del tè freddo senza zucchero. Gli antiossidanti contenuti nel tè (sia verde sia nero) possono contrastare i danni provocati dai radicali liberi dovuti dall’esposizione al sole. (Continua a leggere dopo la foto)




La farina d’avena. in virtù delle sue proprietà anti infiammatorie e idratanti. Quando si manifestano le spellature concedetevi un bagno con acqua tiepida versando 250 grammi di farina d’avena. Grazie alle sue proprietà emollienti e idratanti la pelle riuscirà a trattenere al meglio la sua umidità naturale evitando la desquamazione. Immergetevi per una ventina di minuti e poi risciacquate abbondantemente con acqua pulita. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Infallibile scrub. Se i primi due rimedi non hanno sortito l’effetto sperato e per la tua pelle spellata non sembra esserci alcuna cura, affidati ad uno scrub naturale che potrai realizzare anche in casa a base di zucchero (meglio quello di canna) olio di oliva e miele. Applica il composto realizzabile in pochissimi minuti con dei movimenti circolari su tutto il corpo e la tua pelle tornerà come nuova, anche se meno abbronzata di come l’avevi lasciata.

“La bimba allergica all’estate”. Il caso di Carys, costretta a fare a meno di sole, creme e gelati